Roma, tutte le domande da porsi

La Roma ha perso in maniera beffarda contro il Borussia Monchengladbach, dovendo guadagnarsi la qualificazione negli ultimi due match del girone di Europa League. A questo punto è lecito porsi alcune domande.

In primo luogo, come è possibile che in EL non ci sia ancora il VAR ai gironi? La motivazione dell’UEFA è a dir poco insensata. Il VAR sarebbe applicato solo dai match a eliminazione diretta in quanto ai gironi vi sono piccole squadre che non potrebbero sostenerne i costi. Solo per partecipare alla fase a gironi, l’UEFA garantisce a ogni club 2.920.000 euro. Importo insufficiente per potersi permettere gli apparecchi per il VAR? Neanche fossero di platino!

La Roma intanto è stata sfavorita in due gol su tre dei tedeschi. All’andata la squadra di Rose ha ricevuto un rigore a seguito di un intervento… di testa di Smalling. Al ritorno è stato convalidato un gol nonostante la palla fosse uscita nettamente nel corso dell’azione. E succede troppo spesso che le italiane vengano sfavorite nelle competizioni europee, purtroppo anche con il VAR. Pertanto, prima di addentrarci nell’aspetto tecnico, possiamo affermare, senza paura di essere smentiti, che la Roma avrebbe dovuto avere già un piede e mezzo ai sedicesimi se gli arbitraggi fossero stati regolari.

Il primo tempo è stato negativo per la Roma, il secondo decisamente migliore. La squadra era stanca ed è stata poco lucida. Quando sei poco lucido non riesci a concretizzare occasioni che ti capitano. Non ci sta invece che i subentrati entrino in campo con un atteggiamento molle. Under è un fuscello nei contrasti. Perotti, calciatore abile a tenere palla, ha invece commesso una serie di interventi fallosi, tra cui uno che ha portato alla punizione del 2-1. Il match era pressoché finito. Quando il risultato va difeso, il fallo deve essere evitato.

Adesso bisogna battere il Basaksehir, squadra decisamente inferiore. Il problema che si pone in Europa League è che si affrontano certe partite quando sei scarico fisicamente e mentalmente. La componente di stanchezza rischia di farti sbagliare gol ed essere poco lucido. Tanta sfortuna per la Roma, con i tanti infortuni. Un’uscita sarebbe assolutamente nefasta e immeritata, perché sta dicendo male alla squadra di Fonseca, non solo in termini di arbitraggi.

Quando finirà questa serie di infortuni? Come gestire il prossimo tour de force con la rosa ridotta all’osso? Alcuni giocatori torneranno, ma ci sono ancora infortunati di lungo corso e ciò incide. Ieri Dzeko non è stato lucido e ha patito la stanchezza. Il bosniaco le sta giocando praticamente tutte ed è normale essere poco lucido. Considerando che Kalinic non rientrerà a breve, come ovviare ala stanchezza di Dzeko? Chi può fare il falso nueve?

Se la Roma andrà avanti in Europa League, cosa che stramerita ed è in credito con arbitraggi e fortuna, quali sono i rischi per il campionato? Bisognerà intervenire sul mercato?

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Banner 300 X 250 – Lieto – Post
Potrebbe piacerti anche