• Tempo di lettura:2Minuti

Mourinho non potrà schierare i “soliti undici” a Venezia nel “lunch match” in programma alle 12.30, a causa dell’assenza di Viña, ma ritrova Pellegrini che seppur non al meglio, stringerà i denti. Il capitano giallorosso sa che il momento è delicato dopo la sconfitta contro il Milan e il deludente pareggio contro il Bodø/Glimt in Conference League e vuole esserci per riaccendere il motore della Roma, apparso ingolfato nella notte di coppa. 

La concomitante assenza di Viña e Calafiori costringerà il tecnico portoghese a una soluzione di emergenza sulla fascia sinistra. Ibanez sembra l’indiziato numero uno ad occupare la posizione, con l’innesto di Kumbulla al fianco di Mancini; non è da escludere tuttavia la possibilità di vedere Tripi, anch’esso adattato, ma già provato in precampionato con Ibanez al centro della difesa. Cristante tornerà ad occupare il suo posto in mediana al fianco di Veretout mentre Zaniolo agirà sulla trequarti sinistra. Pellegrini come detto sosterrà Abraham mentre a destra El Shaarawy si prende il posto di prepotenza: il Faraone è troppo in palla per essere ignorato, soprattutto se l’alternativa è il Mkhitaryan visto nelle ultime uscite.

Il Venezia dovrà fare i conti con le assenze pesanti di Vacca e Johnsen. Davanti a Romero difesa a quattro composta da Ebuehi, Caldara, Ceccaroni e Haps. Busio agirà da play basso, affiancato da Kiyine e Ampadu. Il trequartista sarà Aramu e si muoverà alle spalle di Okereke e di uno tra Henry e Forte, in lotta aperta per far parte degli undici iniziali.

Le probabili formazioni di Venezia-Roma:

Venezia (4-3-1-2): Romero; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Ampadu, Busio, Kiyine; Aramu; Okereke, Henry.

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Ibanez; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy; Abraham.