• Tempo di lettura:2Minuti

Allucinante quanto successo domenica all’Etihad Stadium, dove il City ha distrutto per 6-0 un Chelsea lontanissimo dalle idee di Sarri.

Ma andiamo con ordine.

Il City ha giocato con 4 calciatori Raheem Sterling, Ilkay Gundogan, Kevin De Bruyne e Bernardo Silva dietro la punta Sergio Aguero.

In fase di non possesso, la squadra di Guadiola ha optato per un 4-1-4-1 con Fernandinho franfiglutti.

Il pressing del Chelsea era spesso disorganizzato. Quando i Blues pressavano Laporte, i Citizens avevano vita facile, giocando prima su Gundogan e poi su Zinchenko.

Questa immagine rende invece l’idea della poca disciplina difensiva dei giocatori di Sarri. Aguero partita da posizione di offside per poi tornare in gioco al momento di ricevere il passaggio. De Bruyne era spesso libero, mentre tra i centrali del Chelsea c’era troppa distanza.

In questa occasione Azpilicueta è piazzato malissimo e si muove in ritardo, lasciando Zinchenko infilarsi alle sue spalle. L’ucraino serve poi Sterling per il sesto gol.

Questa foto mostra un canovaccio classico del gioco offensivo dei Blues, con filtrante di David Luiz per Hazard che si sposta verso il centro. Centrocampisti non coinvolti e niente Sarrismo.

Qui il posizionamento folle di un Alonso assolutamente disastroso. Non si capisce bene perché, nonostante vi fosse solo Aguero al centro, lo spagnolo non vada a controllare l’esterno.

L’altro esempio della giornata pessima di Alonso è dato da questo passaggio folle, nonostante Hazard fosse andato verso il centro da un pezzo…

Un Chelsea assolutamente anarchico quello che è sceso in campo domenica, una squadra lontanissima dal gioco di Sarri, giocatori che non seguono il tecnico e fanno di testa propria. Alonso ha giocato come se volesse sabotare Sarri… Una roba alluncinante!