• Tempo di lettura:4Minuti

Un Toro convincente e ben messo in campo batte con merito lo Spezia grazie ad una doppietta di Sasa Lukic. Gran primo tempo della formazione di Juric che si porta in vantaggio con un rigore trasformato dal serbo e gran mole di gioco prodotta con il giovane Seck che ben impressiona alla prima da titolare. Nella ripresa lo Spezia prova a pungere ma il Toro controlla bene e chiude la gara con un gran sinistro di Lukic dal limite dell’area. Allo scadere accorcia le distanze la formazione ligure con un rigore trasformato da Manaj.

Nel Torino torna Milinkovic-Savic tra i pali con Zima, Bremer e Rodriguez a completare il pacchetto difensivo. A centrocampo Singo e Vojvoda sulle fasce con Lukic e Ricci in mezzo. Sorpresa sulla trequarti con Seck e Pjaca a supporto di Sanabria. Nello Spezia Thiago Motta cambia modulo optando per un 3-4-3 con Erlic, Hristov e Nikolaou in difesa, Amian, Kovalenko, Kiwior e Ferrer a centrocampo, Agudelo, Manaj e Gyasi in attacco. Pronti via e Toro subito in vantaggio. Taglio stupendo di Lukic in area per Sanabria, Erlic perde il contatto e frana sul paraguaiano. Rigore netto, trasformato alla perfezione da Lukic che spiazza Provedel: 1-0 Toro. Doccia fredda per la formazione ligure che prova a palleggiare per alleggerire la pressione granata. Il Toro gioca ordinato con Lukic e Ricci che dettano i tempi con verticalizzazioni improvvise per i trequartisti granata Seck e Pjaca. Al 13′ grande azione di Seck che semina due avversari, scarica su Pjaca, uno-due col croato che si chiude con la deviazione acrobatica di Seck debole tra le braccia di Provedel. Grande azione di Seck su verticalizzazione di Lukic: doppio passo del senegalese che dribbla secco Kiwior e spara un destro centrale ben parato da Provedel. Continua il pressing granata con Singo che prende l’esterno della rete su calcio d’angolo. Funziona benissimo l’asse di destra granata con Singo e Seck molto propositivi. Toro ad un passo dal raddoppio al 30′. Contropiede orchestrato da Lukic, passaggio illuminante per Pjaca che ha tutto il tempo per prendere la mira e calciare a rete ma il tiro del croato finisce di un soffio a lato complice una deviazione di un difensore ligure. Grande discesa di Singo che libera con un tocco morbido Zima in area di rigore ma il difensore ceco viene anticipato al momento del tiro da Ferrer. Sul finire del primo tempo, ancora un’ottima ripartenza di Pjaca che dialoga con Sanabria e appoggia al limte per Seck anticipato al momento della conclusione in porta. La prima frazione si chiude col Toro meritatamente in vantaggio e in pieno controllo del match.

Secondo tempo che si apre con una sostituzione per entrambe le squadre. Buongiorno prende il posto di Rodriguez e nello Spezia Antiste subentra ad Erlic. Punizione dello Spezia battuto da Manaj, alzato sopra la traversa dalla barriera granata. Spezia più deciso e propositivo rispetto al primo tempo. Buona iniziativa di Hristov che si infila tra Seck e Ricci e si prende una buona punizione dal limite, calciata alta da Kovalenko. Grande palla di Ricci per Sanabria in area, scavetto del paraguaiano ben parato da Provedel. Juric fa entrare Brekalo e il rientrante Praet per Pjaca e Seck autore di un ottimo primo tempo. Al 68′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Zima sfiora di testa, la palla arriva a Lukic che con un sinistro chirurgico batte Provedel e porta il Toro sul 2-0 (prima doppietta in carriera del numero 10). Azione avvolgente del Toro con Praet che serve con un tocco delizioso Singo che da posizione defilata sfiora l’esterno della rete. Thiago Motta corre ai ripari: fuori Ferrer dentro Strelec. Bremer non ce la fa, al suo posto Djidji. Subito uno svarione per il franco-ivoriano che lascia lì la palla per Manaj la cui conclusione viene bloccata senza problemi da Milinkovi-Savic. Al 94′ Djidji frana su Manaj per il rigore dello Spezia trasformato dallo stesso attaccante. Finisce 2-1 e Toro che torna a vincere davanti ai propri tifosi dopo oltre tre mesi.