• Tempo di lettura:2Minuti

Nella partita di oggi tra Inter e Juventus di International Champions Cup ci sono stati tantissimi spunti. Il match è stato assolutamente gradevole, con un’Inter briosa e frizzante, mentre la Juve ha risentito dei carichi, venendo meglio fuori nella ripresa.

Passiamo in rassegna due interventi di due centrali che hanno tutto per diventare calciatori di livello internazionale. Da un lato c’è Skriniar (24 anni), calciatore che ha già esperienza in Champions, mentre dall’altro lato c’è Demiral (21 anni), elemento che sta impressionando per completezza.

https://twitter.com/_FedeNerazzurra/status/1154005565716099072

Grande senso della posizione da parte dello slovacco, che ferma l’avversario e, in un battibaleno, lancia il contropiede, mandando il compagno a campo aperto.

Notevolissimo anche l’intervento di Demiral.

Il turco è uscito dalla sua zona per andare a contrastare un Perisic in piena velocità, che si è poi trovato a tirare, ma il difensore della Juve lo ha fermato con tempismo perfetto.

Si tratta di due giovani centrali stranieri, con alle spalle già dei campionati in Italia (Skriniar, più esperto, è naturalmente da più tempo nel nostro Paese). Il nostro campionato non sarà più né il più ricco, né il più bello né il più seguito al mondo, ma a livello difensivo vantiamo una scuola di altissimo livello, con allenatori che sanno come far crescere i centrali.

Skriniar giocherà la Champions da titolare e ha indubbi margini di miglioramento. Demiral è un ragazzo di 21 anni e ha davanti la coppia titolare della nazionale e un centrale gettonatissimo come De Ligt, ma potrà ritagliarsi i suoi spazi, vista l’età di Bonucci e Chiellini.

Demiral ha come maestri i due della nazionale, mentre Skriniar avrà un certo Godin, colonna dell’Atletico di Simeone, un caposaldo di uno dei pacchetti arretrati più forti del nuovo millennio.

Vincenzo Di Maso