• Tempo di lettura:2Minuti

Il Giudice sportivo, premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della sesta giornata andata sostenitori delle Società Ascoli, Bari, Brescia, Cagliari, Como, Genoa, Palermo, Reggina, Spal, Ternana e Venezia hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 25 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala); considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 29, comma 1. lett. a) b) e d) CGS, con efficacia esimente, delibera salvo quanto sotto specificato, di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei suoi sostenitori.

Ammenda di € 10.000,00: alla Soc. Palermo per avere suoi sostenitori, al 9° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco alcuni palloncini gonfiabili che costringevano l’Arbitro ad interrompere la gara per più di un minuto; per avere inoltre suoi sostenitori, al 22° ed al 33° del secondo tempo, lanciato due fumogeni nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. Ternana per avere suoi sostenitori, al 2° del primo tempo ed al termine della gara, lanciato nel recinto di giuoco alcuni oggetti di varia natura; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS.

CALCIATORI CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA

EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI € 1.000,00 PUCINO Raffaele Pucino del Bari: per avere, al 38° del secondo tempo, rivolto al Direttore di gara un’espressione irrispettosa, reiterando tale atteggiamento, al termine della gara, negli spogliatoi.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
Artur Ionita
del Pisa: doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

Seguici su Instagram.