• Tempo di lettura:2Minuti

Si è presentato il nuovo Direttore Sportivo dell’Hellas Verona, Francesco Marroccu. Il dirigente ha preso il posto di Tony D’Amico passato all’Atalanta. Il ds da quando è approdato agli scaligeri si è subito messo al lavoro per rafforzare la squadra e provare a non cedere i gioielli. In conferenza stampa, Francesco Marroccu ha parlato del mercato del Verona analizzando nei dettagli le varie trattative: “Roberto Piccoli siamo ai dettagli, anche in virtù degli ottimi rapporti che intercorrono con l’Atalanta. Per qualsiasi altro profilo, si parla per ora solo di perlustrazioni di mercato, non abbiamo intrapreso alcuna strada particolare. Abbiamo richieste pressanti per alcuni giocatori, e sistemate quelle vedremo giorno per giorno cosa potrà succedere. Siamo altresì consapevoli che in rosa ci sono giocatori incedibili. Parlo dei portieri, degli esterni di centrocampo e capitan Veloso. La stessa cosa vale per Hongla, Caprari e Tameze – giocatore che mi ha impressionato – oltre a Coppola, in cui riponiamo grande fiducia. Buona parte di questa squadra resterà anche nella prossima stagione e aggiungo che se l’Hellas Verona oggi iniziasse il campionato, sarebbe già di per se una squadra top, proprio grazie al grande lavoro fatto fin qui”.

Roberto Piccoli (Foto account Twitter SportLive)

Francesco Marrroccu ha poi parlato degli obiettivi della prossima stagione: “non sono venuto per segnare un’epoca di dismissione tecnica, non è questo che ha chiesto il Presidente. Mi ha chiesto invece di lavorare per mantenere il Verona in equilibrio finanziario, sempre con l’obiettivo di salvarci in Serie A e se possibile di mantenere la parte di sinistra della classifica. In una stagione di cambi così importanti dovremo essere concreti, mantenere un profilo basso e valorizzare i giovani. Da Direttore Sportivo, l’obiettivo sarà invece quello di cogliere le migliori occasioni, ma senza svendere alcun giocatore. Cercheremo di allestire una squadra forte e che centri l’obiettivo più importante, la salvezza”.