• Tempo di lettura:4Minuti

La giornata di Serie A appena volta al termine ci ha offerto tanti spunti in particolare sulle principali forze del nostro campionato.

Se Juve e Napoli continuano a macinare vittorie, non sono mancate le sorprese, in particolare il sonoro tonfo dell’Inter a Bergamo. Bene la Roma che mostra segnali buoni finalmente anche in campionato e pareggio non troppo convincente della Lazio che non riesce ad approfittare dei passi falsi delle milanesi.

Andiamo ora ad analizzare i Top e i Flop della 12a giornata con riferimento alle prime sei squadre della competizione.

Partiamo dal big match di San Siro dove una solida Juve porta a casa con ampia facilità una partita mai in discussione trascinata dal leone Mandzukic che torna titolare e si rende protagonista di una grande partita sotto tutti gli aspetti.

I bianconeri si dimostrano superiori in tutto: Fisicità, gamba, tecnica.

Dei rossoneri si salva soltanto una buona prova della coppia Kessie-Bakayoko che ha messo a tratti in difficoltà il pacchetto di centrocampo della squadra di Allegri.

JUVENTUS

TOP: MANDZUKIC 

FLOP:  NESSUNO

MILAN

TOP: BAKAYOKO 

FLOP: HIGUAIN

Prova a tenere il passo dei bianconeri il Napoli che riesce a vincere una partita durissima sull’impietoso terreno di gioco del Luigi Ferraris che ha costretto l’arbitro ad una breve sospensione per impraticabilità del campo dovuta ad una forte pioggia.

Decisivi i cambi di Ancelotti che con l’inserimento di Mertens e Fabian Ruiz riesce a dare la svolta decisiva ad un match molto complicato.

Tre punti lottati e fondamentali per restare aggrappati al – 6 dalla vetta e staccare l’Inter.

NAPOLI

TOP: FABIAN RUIZ

FLOP: MILIK

Anticipo dell’ora di pranzo indigesto per gli uomini di Spalletti che vengono travolti dall’Atalanta.

La squadra di Gasperini dopo un inizio al di sotto delle aspettative sembra aver ritrovato la compattezza e il gioco che tante soddisfazioni hanno portato negli ultimi anni.

Inter stanca e opaca che regge per 60’ grazie ad un prodigioso Handanovic che tiene miracolosamente i suoi sotto di una sola rete a fine primo tempo prima del gol illusorio di Icardi ad inizio ripresa.

Sconfitta meritata per i nerazzurri che sono sembrati irriconoscibili anche se va dato il giusto merito agli avversari che hanno fatto una partita straordinaria.

INTER

TOP: HANDANOVIC 

FLOP: PERISIC

Torna a vincere anche in campionato la Roma che supera con un sonoro 4-1 la Sampdoria di Giampaolo che può essere considerata a questo punto una squadra in netta crisi.

Protagonista il Var che toglie due rigori, uno per parte, ma soprattutto il reparto d’attacco giallorosso grazie ad un Kluivert in grande spolvero e ad El Shaarawy che si rende autore di una splendida doppietta (delizioso il gol di pallonetto che sigla il 3-0).

Da segnalare il ritorno al gol di Patrick Shick che tutti i tifosi romanisti aspettavano.

ROMA

TOP: EL SHAARAWY

FLOP: FLORENZI

Per chiudere, pareggio non troppo soddisfacente per la Lazio su un campo comunque difficile come quello del Sassuolo che si conferma piacevole sorpresa di queste prime giornate.

I biancocelesti perdono un’occasione importante per accorciare sull’inter e allungare a +3 sul Milan.

Ripeto, non era comunque facile contro questo Sassuolo e sicuramente la prova non è stata del tutto da buttare via.

Buoni segnali sono arrivati infatti in particolare da Acerbi e dal solito Parolo, una delle note liete della Lazio in questo primo scorcio di stagione.

Male invece Patric da cui partono le uniche azioni pericolose dei neroverdi e Milinkovic-Savic da cui ci si aspetta decisamente qualcosa in più.

LAZIO

TOP: PAROLO

FLOP: PATRIC

Adesso la sosta, con il campionato che riprenderà il 24 Novembre per una tredicesima giornata molto interessante con lo scontro diretto tra Lazio e Milan come sfida di cartello. Match che a mio avviso potrà dirci molto sulle ambizioni di queste due squadre per il prosieguo della stagione.

Alessio Maria Giannitti