• Tempo di lettura:3Minuti

Tornare in campo per dimenticare l’Inter: la sconfitta rimediata a San Siro la scorsa domenica contro l’ex Inzaghi ha lasciato il segno ed è tempo di vincere. Dall’inizio del 2022, la Lazio ha racimolato solo un punto nella rocambolesca partita dell’Epifania contro l’Empoli. Situazione da lazzaretto in casa Salernitana che poco prima del match all’Arechi riceve la notizia di altri tre positivi al Covid. Colantuono quindi deve reinventare nuovamente la sua squadra.

Doppio Ciro in 10′: il primo tempo di Salernitana-Lazio

Il match parte subito con la Lazio a mille che nei primi 10 minuti riesce a segnare ben due gol, che portano entrambi la firma di Ciro Immobile. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Luis Alberto verticalizza in area per Milinkovic che con uno splendido tacco al volo, serve la palla all’indietro a Immobile che la piazza alla destra del portiere. Dopo nemmeno tre minuti, la palla arriva ai piedi di Pedro che entra in area e la serve a Immobile, che la butta in rete. Primo tempo a grandi ritmi per i biancocelesti, che toccano punte di 79% di possesso palla.

Al 39esimo però arriva la stangata per Sarri: Pedro si abbassa il calzettone e fa stretching per il polpaccio. Il numero 9 non ce la fa e chiede il cambio. Un’assenza importante in vista del prossimo match contro l’Atalanta: il tecnico toscano dovrà fare a meno anche di Cataldi che, da diffidato, ha ricevuto un’ammonizione. Il primo tempo finisce con Immobile che sfiora anche il terzo gol, con la palla che si ferma sulla linea della porta di Belec.

La seconda frazione di gioco all’Arechi

Rientrati dagli spogliatoi, la Salernitana sembra aver capito che c’è bisogno di reagire e cominciare a viaggiare verso la porta di Strakosha senza grandi paure. La Lazio continua ad attaccare, con Luis Alberto, Milinkovic e Immobile a trainare tutto il gioco biancoceleste. Al 66′ la squadra di Sarri arriva al terzo gol con Lazzari: Felipe Anderson lancia in profondità il numero 29 che batte Belec sul primo palo. Ammonito subito dopo perché esulta togliendosi la maglia. Ciro Immobile prova a fare il terzo gol personale della giornata ma il portiere granata gli nega questa gioia.

Finisce 0-3 all’Arechi di Salerno, match durante il quale la Lazio ha sempre avuto in mano il gioco. La squadra di Colantuono, nonostante gli assenti per Covid, ha provato ad essere comunque all’altezza ma i biancocelesti hanno fatto sempre il loro. Con questi tre punti, la Lazio sale a quota 35 mentre la Salernitana rimane inesorabilmente all’ultimo posto a 11 punti, a -6 dalla zona salvezza. I prossimi incontri sono l’Atalanta per i biancocelesti mentre c’è il Napoli ad attendere i granata, nel classico derby campano.