• Tempo di lettura:2Minuti

La Salernitana ha accarezzato il sogno vittoria contro la Roma per 81 minuti, poi dal minuto 82 al minuto 85 i giallorossi hanno realizzato l’uno/due che ha dato i tre punti alla quadra di Mourinho. Un rammarico importante questo di Davide Nicola che ha accarezzato l’idea di poter strappare l’intera posta in palio e soprattutto dare una scossa alla classifica. Ma un quei 3 minuti la Salernitana è passata dai 3 punti a 0 punti lasciando l’Olimpico con enormi rimpianti. In conferenza stampa, l’allenatore della squadra campana ha parlato del tonfo nei minuti finali contro la Roma: “la sconfitta fa male, ma siamo stati estremamente pratici. I ragazzi hanno fatto una partita straordinaria. L’unico rammarico è non aver chiuso la partita. Le qualità non sono solo tecniche, ma anche di ferocia e in quelle difettiamo ancora un po’. E’ stata la prima partita in cui ho avvertito il desiderio da parte di tutti di imporsi anche nel risultato. Siamo consapevoli che c’è da cominciare a vincere, ma questo è di sicuro lo spirito giusto. Dobbiamo ripartire dalla prestazione di oggi, praticamente perfetta sotto tutti i punti i vista. Finora non c’è stato alcun avversario che ci ha surclassato, perdendo più per nostri demeriti che per meriti altrui. Ci siamo detti che vogliamo cominciare a fare risultati e pensiamo di poterli fare, a prescindere dal calendario”.