• Tempo di lettura:2Minuti

Il Big Match scudetto tra Napoli e Inter è finito 1-1 con grande rammarico da ambo le parti. A causa di questo pareggio il Milan ha guadagnato 2 punti su entrambi e ha preso a leadership della Serie A. Per l’Inter e per il Napoli ora è tempo di riflessioni e di ricercare i tre punti immediatamente nella prossima giornata. L’ex centrocampista del Napoli, del Chievo Verona e della Juventus, Emanuele Giaccherini ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, come ha riportato calcionapoli24, della partita che i partenopei hanno pareggiato con l’Inter e ha analizzato la partita di Insigne: “il Napoli nel primo tempo ha giocato ad un’intensità pazzesca. Meritava il secondo gol. Poi è venuto fuori lo spirito dell’Inter, è rientrata da grande squadra ed ha pareggiato in maniera fortunata. Alla fine è stato un pari meritato. Insigne ha fatto sempre vedere le sue qualità, ed ora è anche mentalmente più libero. Vuole portare il Napoli allo Scudetto. Il gesto di sabato dove ha preso subito il pallone e ha tirato un gran rigore, è sinonimo di dedizione ed amore per la maglia azzurra. Ho giocato al Napoli e quando ci siamo giocati lo scudetto con Sarri la piazza ha fatto un passo in avanti, ce meno entusiasmo e più consapevolezza. Vincere le grandi partite ti aiuta. La squadra ha un grade allenatore, Spalletti per me è uno dei migliori in Italia. Il Napoli ha perso tre calciatori fondamentali in quel di dicembre e le sconfitte con Empoli e Spezia purtroppo saranno determinanti. Con Osimhen avresti vinto le due partite ed ora saresti primo in classifica, per vincer lo scudetto devi vincere con le piccole”.