Questo mercoledì il Milan affronterà il Liverpool. Ecco la condizione dei Rossoneri per il match di Champions ad Anfield.

Il Diavolo fa paura– 9 punti ottenuti su 9 disponibili. 3 vittorie convincenti e di misura per il Milan, che ora si ritrova primo in classifica assieme a Roma e Napoli. Questo mercoledì alle 21 i Rossoneri giocheranno ad Anfield, contro il Liverpool di Klopp. Un match sicuramente importante in chiave qualificazione per gli ottavi di Champions League. La vittoria contro la Lazio ha sicuramente dato una spinta, anche solo a livello morale, alla squadra. E con un ristabilito ed eterno Ibrahimovic, questa squadra può giocare al 100% della forza, fatica permettendo. D’altronde il Milan ha già mostrato di avere buone qualità. Il folletto Brahim, 10 dal guizzo imprevedibile; un ritrovato e solidissimo Tonali; un duo difensivo composto da Kjaer e Tomori che finora è stato quasi impeccabile in campionato. I giocatori ci sono, servirà far correre a dovere le gambe.

Il Liverpool– Ma i Reds sono forse l’avversario più tosto che questa squadra affronterà da qui fino alla fine dei gironi. Il Liverpool è tra le migliori squadre di Premier, dove il gioco è molto più veloce e meno tattico che in Italia, e negli ultimi anni ciò ha portato a grandi risultati per le inglesi. La rosa è, sulla carta, migliore di quella degli avversari, potendo contare su un Van Dijk di nuovo in forma, su Alisson e su Fabinho. Ma è l’attacco a preoccupare, Salah infatti, nelle prime quattro partite di campionato, ha segnato 3 gol. Ad essi si aggiungono i quattro gol, due a testa, di Jota e Mané. Una difesa solida e un attacco tanto veloce quanto cinico e pericoloso. Le previsioni danno i padroni di casa come vincitori, ma nel calcio il pallone è rotondo, chissà che gli uomini di Pioli, di certo non i primi arrivati, non riescano a vincere.