• Tempo di lettura:2Minuti

Il Cagliari ha sprecato il match salvezza e causa della vittoria del Venezia è tornato sotto i Lagunari. Contro l’Empoli, gli uomini di Mazzarri hanno realizzato un pareggio che non serve a molto. Infatti ora i sardi sono a pari punti con i ragazzi di Zanetti a quota 21. Stasera il Cagliari (così come Sampdoria, Venezia e Genoa) devono tifare Fiorentina per non far scappare definitivamente lo Spezia (che è a quota 26 punti). In conferenza stampa, Mazzarri, come ha riportato il sito del Cagliari, ha analizzato gli errori effettuati contro l’Empoli: “sicuramente a livello individuale e collettivo abbiamo fatto meno bene rispetto a Bergamo. Avremmo firmato per 4 punti in queste due trasferte, lo spirito è quello giusto e la strada da seguire anche. Purtroppo la nostra classifica non è ancora buona e quindi non possiamo pensare con leggerezza come vorremmo, dobbiamo lavorare partita dopo partita con la tensione al massimo e la consapevolezza di dover raccogliere il massimo. Ora testa al Napoli“.

Foto Twitter ufficiale Cagliari

La sfortuna inoltre ha messo in difficoltà Mazzarri durante l’incontro contro l’Empoli. Infatti a causa di un fastidio al flessore della gamba sinistra è uscito Lovato e ora bisognerà capire l’entità dell’infortunio. Su questo tema, il mister del Cagliari ha dichiarato: “purtroppo l’infortunio di Lovato ci ha tolto uno slot, avremmo gestito le mosse in modo diverso e magari avremmo potuto costruire meglio e prima l’assalto. Altare è entrato alla grande con la sua fisicità e si è visto subito l’impatto avuto nei duelli uomo contro uomo. Avevo visto Pereiro un po’ sacrificato da prima punta in linea con Joao Pedro, ho provato a toglierlo dalla linea spostando Dalbert sull’esterno dopo una gara tattica sul play avversario. Sicuramente il brasiliano, anche nelle difficoltà di squadra del primo tempo, è stato tra i più solidi, è un calciatore che ha qualità e duttilità”.