• Tempo di lettura:2Minuti

E’ tempo di derby e ovviamente tutti parlano della stracittadina di Milano. Il derby meneghino è una tra le partite più emozionanti del calcio italiano e soprattutto europeo. A dare il punto di vista sulla partita di domani e sulla corsa scudetto è intervenuto a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Massimo Cacciari, filosofo ed ex sindaco di Venezia: “A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show”, è intervenuto Massimo Cacciari, filosofo ed ex sindaco di Venezia: “Lo scudetto è dell’Inter, il Milan ha una squadra da quarto posto, non di più. Il titolo andrà ai nerazzurri a meno di clamorose sorprese. Ho iniziato a tifare Milan tantissimi anni fa, dopo i rossoneri la seconda squadra per me è il Napoli. Non ci dovrebbe essere partita contro il Venezia. I lagunari giocano anche in maniera piacevole, ma hanno dimenticato il calcio all’italiana. Per le squadre molto forti va bene, per quelle deboli è una sciagura e rischiano di subire 3-4 gol a partita. Non riesco ad essere nostalgico di Berlusconi, ma sicuramente dei vari Gullit, Rijkaard, van Basten.

Milan-Inter, big match di questa giornata. Fonte sportmagazine.it

Massimo Cacciari ha poi parlato del Napoli e del lavoro di De Laurentiis: “ho sempre seguito con grande affetto il Napoli, ho rapporti molto stretti con la città, ci sono stato centinaia di volte. Mi pare De Laurentiis abbia fatto molto bene, quasi sempre in Champions, spesso ha lottato per lo scudetto. Certo, difficile competere con corazzate come la Juventus. Per arrivare al top del calcio ci sono squadre miliardarie, non c’è niente da fare. Se permetti che si sviluppino disuguaglianze mostruose, che ci stai a fare in un campionato con Juventus e Salernitana? Non puoi avere buchi di bilancio così grossi, spendere 70 milioni per Vlahovic. Bisognerebbe regolamentare, altrimenti vadano a fare campionati per conto loro”.