• Tempo di lettura:3Minuti

Milan-Udinese aprirà la 27° giornata del campionato di Serie A questo pomeriggio alle 18.45. A San Siro si vedranno di fronte due squadre con obiettivi chiaramente differenti e che vengono da due pareggi, anche se con un sapore diverso. Il Diavolo deve ritornare ad ingranare dopo la brutta prestazione di Salerno, dove ha lasciato due punti vitali in ottica Scudetto. Poi ci hanno pensato gli altri risultati delle pretendenti al titolo a rendere meno amara la trasferta campana. Dall’altra parte, i friulani vengono dal buon pareggio casalingo contro la Lazio ma il momento rimane difficoltoso. Nonostante le due partite da recuperare (Fiorentina e Salernitana), l’Udinese deve cercare di fare punti per non finire nel tornado della Serie B, che tra poco meno di tre mesi scoprirà le tre squadre che scenderanno.

Storicamente Milan-Udinese non è mai stata una gara banale. All’andata ci pensò una rovesciata di Ibrahimovic allo scadere a risanare il risultato sull’1-1. L’ultimo precedente a San Siro del marzo 2021 terminò con un altro pareggio e con un altro gol nei minuti finali, di Kessié su rigore al 97′. Pioli sa che contro una squadra fisica ed equilibrata bisogna metterci qualcosa in più. In attesa del derby di Coppa Italia, in programma martedì, il Milan non può sbagliare l’appuntamento di quest’oggi e deve riprendere la marcia per stare in vetta alla classifica. Qualsiasi passò falso potrà costare carissimo.

I DUBBI DI PIOLI

In attesa di recuperare Ibrahimovic, Pioli si affida a Giroud in attacco, una sentenza quando i rossoneri giocano a San Siro. Già 10 le reti siglate tra le mura amiche dal francese (7 in campionato e 3 in Coppa Italia). In difesa non dovrebbe riposare nessuno in ottica derby, con Florenzi che poteva essere un’alternativa a Calabria ma, a meno di clamorosi ribaltoni, il numero 2 partirà dall’inizio. A tenere le redini del centrocampo ci saranno Tonali e Kessié, visto che Bennacer è squalificato. Davanti l’unico ballottaggio è tra Messias e Saelemaekers per la corsia di destra, con il brasiliano che è leggermente favorito. Leao non si tocca, mentre Brahim giocherà alla spalle di Giroud.

I DUBBI DI CIOFFI

Cioffi si presenterà con il suo solito 3-5-2 bello compatto e basato sulle folate in campo aperto di Beto e Deulofeu. Senza Nuytinck in difesa, agiranno Becao, Pablo Mari e Perez. A comporre la linea dei cinque sono due i dubbi dell’allenatore friulano: Udogie/Zeegelaar per la corsia di sinistra e Arslan/Pereyra per il reparto nevralgico, con l’argentino che si è rivisto nella partita contro la Lazio dopo il lungo infortunio e andrà valutato fisicamente. Per il resto, Molina a destra, Makengo a fare gioco e Walace a sporcare palloni.

La partita sarà trasmessa in esclusiva su DAZN. ù

Seguici anche su News – Per Sempre News