Milinkovic Savic voto 6,5: Davvero una più che buona prova del serbo che sembra sempre più consapevole delle sue capacità. Ancora molto insicuro nelle uscite lui che è alto 2,02. Deve ancora lavorare tanto per migliorare. Sul calcio di rigore a momenti la combina grossa quasi parando, strepitoso al 94mo su calcio di punizione dei veneti con un intervento ottimo, sente la fiducia e questo è importante. Rinfrancato

DjiDji voto 4: Una sciagura per non dire peggio. Si fa ammonire per aver perso il suo uomo e 5 minuti dopo regala il calcio di rigore ad un Venezia fin qui mai pericoloso lasciandosi scappare nuovamente il centrocampista nero verde e abbattendolo in area. Praticamente in 3 giorni ha regalato 4 punti ad avversari ormai quasi spacciati. Il francese pare sempre in difficoltà e soffre sempre il biondo attaccante veneziano non propriamente Ibrahimovic per intenderci. Vediamo il lato positivo: nel derby sarà squalificato. Disastro.

Bremer voto 7: Clonate questo ragazzo vi prego. Come il miglior Conan il barbaro non perde mai un contrasto e degno del miglior Speedy Gonzalez esce palla al piede con anticipi secchi e progressioni in avanti che creano sempre pericoli. Ne avessimo tre come lui in difesa saremmo una saracinesca. Imperioso.

Rodriguez voto 6,5: Lo svizzero da bolso ronzino a più che buono terzo di difesa. La cura Juric ha rigenerato anche lui che pareva essere l’oggetto misterioso del Toro pregresso. Un’altra partita fatta di tanta sostanza e disimpegni precisi e puntuali, davvero una sicurezza la dietro. Dalle sue parti pericoli zero. Combattivo

Singo voto 7,5: Il migliore in campo. Una spina nel fianco sempre e comunque con una prestazione in fase difensiva praticamente perfetta e progressioni sulla fascia degna del miglior Usain Bolt. L’azione del gol granata è un capolavoro suo di tecnica potenza e precisione del passaggio. I margini di miglioramento sono ancora enormi lui che ha solo 20 anni. Centometrista. Vojvoda sv

Ansaldi voto 6: Partito titolare e con tanto di fascia di capitano al braccio la solita prova generosa per l’argentino entrato nel cuore dei tifosi granata. Controlla agevolmente la fascia di sua competenza lasciando le briciole agli avversari e provando ogni tanto qualche incursione in avanti. Mezzo punto in meno per l’imprecisione insolita dei cross questa sera. Capitano

Lukic voto 5,5: Altra prova opaca per il croato. Mai una verticalizzazione e sempre solo il compitino o in orizzontale o peggio ancora con retropassaggio, arrivati a questo punto ci si aspetta molto di più da un giocatore come lui ormai al quarto anno in maglia granata. Non incide praticamente mai. A questo punto vederlo con la 10 addosso mette anche un velo di malinconia pensando ai grandi giocatori passati con quella maglia sulle spalle. Letalgico.

Pobega voto 7: Proponiamo uno scambio con il Milan: Belotti in scadenza di contratto per Pobega più soldi. O Signur il ragazzino c’è eccome. Fisico potente, tanta forza e qualità in abbondanza oltre che una garra degna del Ringhio Gattuso milanista. Ci mette sempre la gamba e lotta e combatte ovunque nel campo non disdegnando anche sortite offensive e qualche buona giocata. Predestinato

Baselli voto 5: Pisolo è ormai giocatore svogliato e ormai lento e macchinoso. Esordisce in campionato al posto di Pobega ammonito ma la sua prova è francamente preoccupante. In mezzo al campo sembra passeggiare e non lotta mai per recuperare un pallone o per contrastare l’avversario. Per carità non che sia mai stato un leone in mezzo al campo ma almeno con Sinisa un po’ più di grinta si vedeva. Se nessuno ha mai provato a prenderlo nonostante ogni tentativo di cederlo un motivo c’è e stasera si è capito definitivamente. Pisolo.

Linetty voto 6: Il polacco sembra lentamente in ripresa dalla cura Juric, provato nuovamente sulla trequarti destra quanto meno prova a combinare qualcosa di buono. Comunque autore di una prova generosa. In crescita. Mandragora voto 5,5: mezzo voto in meno per essersi mangiato un gol praticamente fatto al 95mo su contropiede clamoroso granata. Servito magistralmente, resiste ad un fallaccio da cartellino rosso del difensore veneto ma sparacchia addosso al portiere del Venezia. Sciupone

Brekalo voto 6,5: Il croato è sempre più in crescita, una prova più che buona per lui con dribbling secchi e pericoli creati. Si fa trovare pronto per il tap in vincente su capolavoro di Singo. I piedi sono educati e in velocità può essere davvero letale con i suoi spunti a rientrare palla al piede. 12 milioni per il riscatto non sembrano davvero tanti per un giocatore con le sue qualità e la sua età. Chirurgico Zima 5,5: Una sua asinata al 94mo sarebbe potuta costare molto cara se non fosse stata per la manona di Vanjia.

Sanabria voto 6: palloni giocabili uguale a zero. Lotta e combatte da solo in mezzo ai marcatori veneti, la solita prova più che generosa per il paraguaiano ormai unica punta rimasta dopo gli infortuni del gallo Belotti e di Zaza. Sembra comunque stanco dopo aver giocato praticamente tutte le partite e non aver mai rifiatato praticamente. Ora avrà 5 giorni per riposare in vista del derby quanto mai infuocato. Generoso.

Juric voto 5,5: Sarebbe ampiamente sufficiente per ciò che si vede in campo, ma insufficienza per
persistere con il far giocare il difensore DjiDji autore di 2 prestazioni francamente imbarazzanti. Ci
spieghi perché tenere a questo punto Izzo, Bongiorno e Zima in panchina. Ma davvero questi 3
sono peggio dello sciagurato difensore francese peraltro retrocesso con il Crotone?