Continua la scia positiva della Lazio, che dopo la vittoria nel derby, si qualifica per i quarti di finale in Coppa Italia dove troverà l’Atalanta di Gasperini. Gara tutt’altro che semplice per i biancocelesti che trovano il gol vittoria solo al 90°.

Il match si chiude con il successo della Lazio sul Parma, ma non è mancato il brivido finale. Reti di Parolo e a poco meno di 10 minuti dalla fine, il pari gialloblu con Mihaila, al 90° primo gol di Muriqi su deviazione del portiere Colombi. In campo un anno dopo al 71° Senad Lulic.

Il gol di Parolo fa da apripista alla vittoria laziale.
Alla fine del secondo tempo che si riaccendono gli animi. È il 73′ quando il Parma arriva dalle parti di Strakosha, ma ci pensa una traversa  ad impedire il pareggio ospite.

Ma i ragazzi di D’Aversa  non abbassano i giri e al minuto 83, è il giovane rumeno Mihaila a partire sul filo del fuorigioco e battere di piatto l’estremo difensore biancoceleste.

È il 90° a regalare la vittoria alla Lazio che conquista oltre che i quarti di finale, anche la quarta vittoria consecutiva.

Inzaghi non ha potuto contare su Luis Alberto, in piena convalescenza dopo l’intervento all’appendice. In attacco il tecnico ha proposto un’insolita coppia quella formata da Muriqi e Andreas Pereira.


Muriqi è l’autore del gol con cui sono stati evitati i tempi supplementari. Il brasiliano ha dimostrare di meritare la fiducia del tecnico, e calma gli animi a tutti gli addetti ai lavori in vista dei prossimi impegni senza il ‘Mago’. In campo anche se non ha segnato, Pereira è stato protagonista  dell’assist alla rete di Marco Parolo.

Non ha posto la firma sul tabellino, ma ha colpito il palo al 21′. 60 minuti cesellati dai suoi passaggi precisi in favore dei suoi compagni, dopo di che lascia il posto a Patric. Andreas Pereira è presente nei tre passaggi importanti, ha creato due grandi occasioni e ha appoggiato cinque cross. Tutto questo fa da cornice ad una prestazione perfetta e i voti oscillano  dal 6.5 al 7,5.

E questa brezza diventa fondamentale per la stagione biancoceleste, che è alle prese con gli stop di di Luis Alberto e Luiz Felipe, una vera doccia fredda per il comparto laziale .  Pereira è stato sicuramente il migliore in campo e la Lazio ha sfoderato il suo asso nella manica.