La Lazio porta a casa la quarta vittoria consecutiva in campionato, quinta se consideriamo anche gli ottavi di Coppa Italia. Sono 12 punti preziosi che confermano l’ottimo periodo della compagine biancoceleste. Alla fine del girone d’andata agguanta il Napoli e si attesta al sesto posto con 34 punti e a soli 3 punti dal terzo posto.

La squadra di Inzaghi va sotto di un gol al 6° minuto, con Caputo. Il centravanti neroverde controlla il pallone e batte Reina con una precisa conclusione rasoterra.

Parte la rimonta della Lazio, Sergej Milinkovic-Savic al 25° incorna la porta del Sassuolo. Calcio d’angolo dalla destra di Correa per il colpo di testa a centro area di Milinkovic-Savic, lasciato tutto solo dalla difesa neroverde, batte Consigli.

Il “sergente” è il leader del campo,  recupera palloni preziosi, imposta i tempi e vince senza difficoltà  i duelli a centrocampo. Lo stacco e la coordinazione con cui infila il gol di testa al portiere del Sassuolo, mette in evidenza tutta la sua forza fisica nel gioco aereo.

Oggi alla sua  quarta rete in campionato: dal suo esordio in Serie A nella stagione 2015/16, ha realizzato 10 reti sfruttando questa dinamica. Un record, inoltre attesta la sua leadership a centrocampo, oggi privo di Luis Alberto.

Sergej Milinkovic-Savic è riuscito a non  far sentire l’assenza dello spagnolo, gestendo tutto in maniera eccelsa. All’Olimpico la  Lazio e il Sassuolo chiudono la prima frazione di gioco in parità. I neroverdi, dopo essere passati in vantaggio con la rete siglata da Caputo, hanno subito  la pressione e la reazione dei biancocelesti. E il gol del pareggio e la degna conclusione.
Nella seconda frazione di gioco le due squadre sono molto equilibrate, ma al 71° è Ciro Immobile a mettere il sigillo con il sinistro.


Tutto parte dall’azione personale sulla sinistra di Marusic che arrivato sul fondo, mette il pallone sul primo palo per Immobile. Il bomber conclude rasoterra sul palo lontano trovando la rete del vantaggio biancoceleste.

Una partita vinta dalla caparbietà della Lazio, che prosegue la sua scia positiva e vola verso le alte posizioni della classifica.