• Tempo di lettura:3Minuti

Una sfida che non è solo un big match: Lazio-Atalanta è diventata negli ultimi anni una delle partite più attese, che ha avuto il suo culmine con la vittoria biancoceleste della Coppa Italia nel maggio 2019. In programma sabato 22 gennaio alle 20:45, la squadra di Sarri scenderà in campo allo Stadio Olimpico per incontrare i ragazzi di Gasperini. Il tecnico toscano è intervenuto in conferenza stampa per parlare della preparazione del match, di mercato e di Coppa Italia. Ecco le sue parole.

Cosa tenere dalle gare contro Salernitana e Udinese

Due vittorie in tre giorni: i tre punti contro la Salernitana hanno portato la Lazio a quota 35 in campionato mentre il gol di Ciro Immobile ha staccato il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Due sfide che hanno mostrato tanti pregi e difetti della squadra di Sarri:

“Contro la Salernitana abbiamo messo in mostra una buona fase difensiva, così come con l’Udinese. Domani avremo meno margini di errore. Vogliamo dar seguito alla nostra crescita in questo momento, difficile dire dove arriveremo”.

Il match con l’Atalanta

Una sfida mai scontata quella tra Lazio e Atalanta, basti pensare all’andata con i bergamaschi che hanno agguantato il pareggio nel recupero. Poi sosta e dopo c’è la Fiorentina:

“Io e Gasperini siamo cambiati molto in questi anni, è inevitabile. Stiamo provando a trovare la continuità, stiamo ricevendo dei segnali positivi. Spero che la squadra dia seguito alle ultime prove. Le gare con Atalanta e Fiorentina saranno difficili, ci daranno delle indicazioni In questo momento sto pensando solo alla programmazione della partita di domani. Dobbiamo fare in modo di portare la partita dalla nostra parte. La gara con l’Udinese si poteva vincere prima: dobbiamo essere più cattivi”.

Mercato e non solo: cosa succederà ai singoli?

Nessun movimento in casa Lazio in termini di mercato, soprattutto in entrata ma quello in uscita potrebbe far partire Luiz Felipe. Poi su Leiva e Patric, Sarri può fare solo che i complimenti:

“Non so cosa farà Luiz Felipe, noi vogliamo tenerlo: sta facendo bene e ci dà la sensazione di avere ancora margini di crescita. Zaccagni? Se oggi si allenerà, lo proveremo anche domani mattina. Leiva sta bene, è entrato bene nelle ultime gare e mi sta dando la sensazione di essere in un buon periodo. Patric ha fatto bene nelle ultime partite. In fase di impostazione ci aiuta molto, tecnicamente è di ottimo lavoro, ma non è un centrale puro”.