• Tempo di lettura:1Minuto

Dopo aver vinto la supercoppa e aver passato il turno in Coppa Italia, la Juventus sbanca Marassi (0-2) e centra, battendo la Sampdoria, la sua quarta vittoria nelle ultime 5 partite di Serie A. Con Ronaldo ancora a secco, ci pensa Chiesa a sbloccare la partita al 20′, al termine di un’azione costruita ad onor del vero proprio da portoghese in combinazione con Morata.

Dopo un primo tempo in cui per il resto si vede poco, la partita si anima leggermente di più nella ripresa, dove la Samp riesce a costruire con l’ex Quagliarella una palla gol per il pari sventata da Chiellini e i bianconeri si avvicinano più volte al raddoppio che arriverà solo nel finale con il gol del subentrante Ramsey

Al 90′ Chiellini loda la prestazione dei suoi, recriminando solo sul fatto che i bianconeri avrebbero potuto chiuderla prima. Ranieri attribuisce buona parte della sconfitta ai troppi errori in uscita dove, a detta sua, la Samp si è dimostrata un po’ troppo “preoccupata” al cospetto degli uomini di Pirlo.

La Juve sale a 39 punti, scavalcando momentaneamente la Roma al terzo posto, mentre i blucerchiati restano a metà classifica a quota 26. 

Andrea Falco