• Tempo di lettura:1Minuto

La prima partita della Juventus orfana di Cristiano Ronaldo sarà “morbida”, contro l’Empoli neopromosso e reduce da un 1-3 subito in casa contro la Lazio. Data la necessità di attaccare un avversario che tenderà probabilmente a fare muro, Allegri potrebbe optare per un 4-3-3 con Dybala, Chiesa e Morata a formare il tridente d’attacco. E’ chiaro che la Juventus di questa stagione avrà il giocatore argentino al centro del progetto, ormai maturo per assumersi la responsabilità che comporta essere il giocatore di copertina della Juventus.

Il centrocampo dovrebbe essere composto da Rabiot, Bentancur e il possibile avanzamento di Danilo sulla mediana, una mossa “impura” sdoganata da Guardiola con Cancelo e che ormai viene utilizzata frequentemente da molti tecnici. La difesa verrà confermata in toto con De Ligt e Bonucci centrali, Alex Sandro a sinistra e Cuadrado a destra con licenza di offendere fino alla linea di fondo.

Il rebus in porta non ci sarà: Szczesny sarà confermato titolare nonostante le indecisioni di Udine: il tecnico si fida ancora del portiere polacco ed inoltre una sua eventuale esclusione potrebbe essere una mossa controproducente a livello psicologico.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Danilo, Bentancur, Rabiot; Chiesa, Dybala, Morata