• Tempo di lettura:2Minuti

Continui stravolgimenti in casa Juventus: dopo Dybala e Morata, anche Bernardeschi dirà addio. Salta quindi un altro rinnovo che non fa scalpore come quello dell’argentino ma sarà comunque molto pesante. Durante il posticipo giocato contro la Lazio, il numero 20 ha dimostrato di voler giocare con la maglia bianconera, il giorno dopo però la rivelazione. Secondo quanto riporta TuttoSport infatti, il vertice alla Continassa tra la società e Federico Pastorello, agente dell’esterno, ha portato proprio alla separazione definitiva. Le parti si sono lasciate in tranquillità.

Il perché dell’addio di Bernardeschi

L’incontro non ha avuto un esito positivo in ottica di rinnovo e le due parti sono arrivate alla conclusione definitiva di doversi lasciare. Ma cosa c’è alla base della decisione di dire addio alla Juventus? Sicuramente motivi tecnici ed economici. La società infatti non ha potuto garantire a Bernardeschi di essere al centro del progetto che partirà dalla prossima stagione, dopo quella vissuta molto deludente quest’anno che ha visto i bianconeri non vincere alcun trofeo.

La decisione quindi dell’esterno è quella di arrivare in una squadra dove potrà fare ancora il protagonista, con vista sull’Italia di Roberto Mancini. Il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno quindi non sarà rinnovato e non ci sarà nessun prolungamento. Alla porta ci sono già molte offerte sia in Serie A che all’estero, bisognerà capire che decisione prenderà Bernardeschi.