L’Inter di Conte ha battuto il Milan in maniera convincente, iniziando una vera e propria fuga. I nerazzurri hanno convinto ancora una volta, bissando l’ottima prestazione contro la Lazio.

HANDANOVIC 7,5 – Nessuna insicurezza nelle uscite stavolta, ma un paio di interventi formidabili su Ibra e tanta sicurezza ogni volta che è stato chiamato in causa.

SKRINIAR 7 – Aveva un cliente difficile come Theo Hernandez e gli ha concesso molto poco. Non ha problemi a gestire il pallone nelle uscite dal basso.

DE VRIJ 7,5 – Ancora una volta erge un muro e non passa nessuno. Guida alla grande i compagni e di testa le prende tutte lui.

BASTONI 7 – Preciso in impostazione, pulito negli interventi e impeccabile di testa, come sempre.

HAKIMI 7 – Qualche controllo errato, ma tantissima corsa e scorribande continue. Non si ferma mai, si sovrappone sempre ed è generosissimo in fase difensiva.

BARELLA 7 – Contribuisce a fornire protezione ai centrali, limita le sortite rispetto al solito, ma quando parte è difficile da fermare.

ERIKSEN 7 – Qualche errore in impostazione del primo tempo, ma detta pressing e manovra da vero maestro. Fondamentale in occasione del secondo gol.

BROZOVIC 7,5 – Perfetto come schermo davanti alla difesa, pulito nelle uscite e un professore nell’impostare il gioco. Crescita enorme nell’ultimo anno.

PERISIC 7,5 – A 31 anni si è convinto di poter fare l’esterno a tutta fascia. Il fisico c’è, così come potenzialmente c’è la fase difensiva. Importantissimo anche lui in occasione del secondo gol.

LAUTARO 8 – Mattatore ancora una volta, si fa trovare pronto sotto porta. I dialoghi con Lukaku sono uno spettacolo.

LUKAKU 8 – Il belga è semplicemente incontenibile. Quando le squadre si allungano, fa quello che vuole superando gli avversari in potenza e velocità.

CONTE 7,5 – Voto non per la partita di ieri, ma per quanto seminato nelle ultime settimane, con alcuni accorgimenti tattici fondamentali. Erisen e Perisic sono finalmente stati inseriti e ne sta giovando tutta la squadra.