• Tempo di lettura:2Minuti

DAZN riesce ancora a far parlare in negativo di sé.

La nota piattaforma streaming, facente parte della categoria delle Pay Tv, si trova di nuovo al centro della polemica per le numerose perdite di segnale e di connessione IPTV durante la trasmissione delle partite di campionato.

Nella giornata di ieri, in occasione di Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio, una larga fetta di utenza ha lamentato l’impossibilità di usufruire del servizio offerto da DAZN per più di trenta minuti, obbligando dopo qualche tempo la stessa piattaforma a inviare mail nel cui contenuto si scusava per il disagio e prometteva un indennizzo per tutti i fruitori colpiti dagli inconvenienti tecnici.

DAZN da quest’anno detiene in esclusiva la trasmissione di tutta la Serie A TIM per un totale di dieci partite alla settimana, di cui tre in co-esclusiva con Sky: non è la prima volta che si manifestano questi “blackout” generali e non è nemmeno buona nuova che l’utenza abbonata se ne lamenti, tanto da spingere la stessa Lega Serie A a scrivere, tempo addietro, una lettera alla dirigenza della piattaforma, richiedendo spiegazioni per il disservizio e garanzie di efficienza per il futuro.

Finora si è rivelato tutto inutile e le Serie A, qualche problema per Dazn problematiche tecniche perdurano, scatenando giustamente l’ira dell’utenza.

La sesta giornata di Serie A TIM è alle porte: con la speranza che gli abbonati riescano a usufruire completamente del servizio che hanno pagato, al termine del campionato gli stessi potranno verificare se siano state più numerose le scuse della piattaforma o le partite viste fino alla fine.