• Tempo di lettura:2Minuti

Dopo un anno a farsi le ossa in Serie B nella Cremonese, Gianluca Gaetano si sente pronto a lottare per una maglia del Napoli. La sua città, la sua squadra del cuore: il centrocampista non vede l’ora che inizi il ritiro per dimostrare quanto di buono fatto vedere nel corso della stagione passata quando ha trascinato, insieme all’altro enfant-prodige Fagioli, i grigiorossi in Serie A senza neanche passare dalle forche dei playoff.

La Cremonese ha provato invano a trattenerlo ancora, cercando di prolungare un prestito molto lungo che ha portato il trequartista a giocare 86 partite condite da 17 gol e 11 assist dall’estate del 2019. Gaetano però, dopo due stagioni da titolarissimo, vuole giocarsi le sue carte in maglia azzurra, seguendo le orme di Insigne, come riportato nell’intervista del Corriere del Mezzogiorno:

“Posso prendere spunto dalle sue capacità di professionista, allenandomi sempre al massimo come ha fatto lui per tanti anni, arrivando al campo un’ora prima e andando via un’ora dopo. Con quest’atteggiamento Lorenzo è riuscito a fare cose straordinarie”

Sorprende sentire che nel 4-2-3-1 del Napoli di Spalletti, Gaetano non sceglierebbe la posizione di trequartista:

“Preferirei stare nei due in mezzo al campo ma sono a disposizione dell’allenatore, pronto a soddisfare le sue richieste”

Gaetano non dimentica Cremona e le soddisfazioni che si è tolto, maturando tantissimo, però adesso vuole giocarsi le sue carte:

“Sono più maturo, più responsabile grazie all’esperienza a Cremona. Anche la nascita di mia figlia mi ha fatto crescere. In ritiro andrò a lottare per far parte del Napoli, darò il massimo ogni secondo disponibile per questa maglia. Il mio sogno è giocare e vincere nel Napoli”.

Seguici anche su Per Sempre News!