• Tempo di lettura:2Minuti

Nonostante sembri aver intensificato il suo recupero dall’infortunio, Paulo Dybala non si è ancora unito alla formazione di gruppo alla Juventus. L’argentino è fermo da quando si è infortunato nel match della Juventus contro la Sampdoria.

Il suo infortunio è apparso minore di quanto temuto all’inizio ed è stato spesso ipotizzato il suo ritorno in campo proprio nel big-match di domani contro la Roma. L’argentino si sta ancora allenando lontano dal gruppo, seguendo un programma differenziato.

Lui e Alvaro Morata non sono riusciti ancora ad allenarsi con il gruppo ed è probabile che la Juve possa portarli in panchina per eventualmente subentrare in corso d’opera e di necessità. Massimiliano Allegri dovrà però far partire qualcun altro: il tecnico bianconero potrebbe offrire a Moise Kean un’altra possibilità di brillare e probabilmente lo affiancherebbe a Federico Chiesa, che con il tampo sta diventando sempre di più un fattore da accentrato piuttosto che da esterno. Allegri potrebbe tuttavia anche tentare la strada del falso nueve e dare a Federico Bernardeschi la possibilità di giocare punta.

Ci aspettiamo che il duello con Jose Mourinho, una partita nella partita, sia molto tattico e non sarebbe sorprendente vedere entrambi gli allenatori cambiare completamente la loro formazione in vista del match. La Juventus ha battuto Chelsea e Torino senza né Morata né Dybala in squadra: un trend forse casuale ma che può dare qualche certezza in più al tecnico livornese rispetto al portoghese che dovrà fare a meno di Abraham, per la prima volta in stagione.