• Tempo di lettura:1Minuto

Alessio Cragno, portiere del Cagliari, è uno dei “veterani” della squadra. Dal 2017 a oggi il calciatore ricopre con grande autorità i pali della retroguardia dei sardi. Cagliari, per Cragno significa tanto e i tifosi spesso e volentieri osannano le sue doti. Il portiere è stato poco nel giro della Nazionale, anche se come riserva dato che Gigio Donnarumma è in questo momento il portiere più forte italiano. Alessio Cragno non ha mai perso la fiducia e questo ha un grande significato per un giocatore; ovvero mai arrendersi. Con le sue parate importanti ha portato i tre punti contro l’Atalanta (grazie anche ad uno straordinario Pereiro) e adesso la salvezza sembra più vicina.

A La Gazzetta dello Sport, Cragno ha parlato dell’andamento del Cagliari in questa stagione: “con l’Udinese abbiamo fatto la nostra peggior partita in assoluto e ci siamo detti che non poteva continuare così. Da lì abbiamo messo una cattiveria nuova, siamo stati più a contatto con Mazzarri, che ha dato una spinta in più perché non si dà mai per vinto e cerca di tirar fuori il meglio da noi. Chiede più aggressività e attenzione sull’uomo“.