• Tempo di lettura:2Minuti

Parlando sul suo canale YouTube, il popolare esperto di calciomercato (soprattutto sull’asse Italia-Inghilterra) Fabrizio Romano ha affermato che Antonio Conte non è vicino a lasciare il Tottenham Hotspur e che i collegamenti al lavoro della Juve sono piuttosto prematuri.

È emerso nei giorni scorsi che il tecnico italiano si sta avvicinando al passaggio alla Juventus con la Vecchia Signora desiderosa di riportare a Torino il condottiero che aveva dato il via al clamoroso ciclo dei 9 scudetti consecutivi, vincendo i primi tre e lasciando l’imprinting per i seguenti.

Conte ha svolto un ottimo lavoro come allenatore degli Spurs da quando è subentrato a Nuno Espirito Santos a metà della scorsa stagione. I Lilywhites sono partiti fortissimo e vorranno continuare sulla stessa falsa riga, con il tecnico leccese al timone.

Il Tottenham sta attraversando un grande momento sotto la guida di Conte

Gli Spurs, su indicazione di Paratici e dello stesso Conte, hanno fatto diversi acquisti quest’estate e hanno costruito una squadra molto competitiva. Ora hanno la qualità e la profondità necessarie per competere per i trofei su tutti i fronti e vorranno spezzare la maledizione che li vede lontani dai trofei da molti anni, pur sfiorandoli a più riprese.

Con un vincitore seriale come Antonio Conte al timone, c’è l’aspettativa che i Lilywhites possano riuscire nell’intento in questa stagione. I fan degli Spurs, mai così entusiasti dai tempi di Pochettino, sperano che il tecnico rimanga a lungo nella North London.

Il quadro di Fabrizio Romano sulla Juve e su Conte

Conte
La suggestione di un ritorno di Conte alla Juve sta dividendo il popolo bianconero

Romano afferma che la Juventus non sta valutando la possibilità di licenziare Massimiliano Allegri per ora e vuole dare all’allenatore ancora un’apertura di credito, anche perché il tecnico livornese in passato ha già dimostrato di saper uscire da momenti difficili. Tuttavia, se sceglieranno di licenziarlo, Conte potrebbe essere un’opzione.

La sensazione è che però Conte si sta divertendo molto agli Spurs e che non voglia abbandonare il progetto che sta costruendo con pazienza e meticolosità da un anno e mezzo. Lasciare l’isola felice per un ritorno in patria, in una piazza che lui ha amato ma che ha anche diviso dopo il suo passaggio all’Inter e i diverbi con Agnelli, in un calcio che non è certo stimolante come la Premier League. Dove sono i vantaggi per il tecnico leccese nel fare questa scelta?

Seguici anche su Instagram!