• Tempo di lettura:2Minuti

Il Milan è al centro di un nuovo (possibile) passaggio di proprietà. Come risaputo nelle ultime giornate, il fondo arabo Investcorp, avrebbe messo in agenda vari colloqui con la dirigenza rossonera per l’acquisizione del club milanese. Una trattativa che però avrà il suo clou solo a fine stagione, quando il campionato è terminato. Investcorp ha intenzione di investire molto sul calcio e il Milan negli ultimi anni è la squadra che ha messo in luce vari parametri finanziari e di conseguenza è tornata appetibile sul mercato. Elliott non ha mai nascosto la volontà di risollevare la squadra rossonera, ma davanti ad un’offerta congrua è disposto a lasciare la squadra, purché non si ritorni all’era precedente con acquisti sbagliati e soprattutto mal gestione tecnica. Il direttore tecnico del Milan Paolo Maldini ai microfoni di Sport Mediaset ha parlato delle voci sulla trattativa tra Elliott e Investcorp: “la squadra come ha colto le voci di una possibile cessione societaria? Con curiosità sicuramente ma abbiamo troppe cose a cui pensare, abbiamo ancora gare di campionato per chiudere la stagione alla grande. La differenza tra vincere e non vincere è enorme e molti giocatori non l’hanno ancora sperimentata. Dobbiamo concentrarci solo sulle cose di campo. Quanto sarebbe importante vincere la Coppa Italia per questo gruppo? Lo sarebbe per il livello dell’umore e della fora e di superiorità verso l’Inter con cui ci stiamo giocando anche lo Scudetto, insieme al Napoli. A livello di morale sarebbe importantissimo, questo non vuol dire che chi verrà eliminata mollerà subito ma a livello mentale potrebbe contare tanto”.