• Tempo di lettura:2Minuti

Secondo quanto riportato dal tabloid inglese TalkSport24, il fratello di Paul Pogba, Mathias, è stato arrestato per un presunto complotto atto a ricattare il centrocampista della Juventus.

Secondo diverse fonti, Mathias Pogba è stato arrestato dalla polizia a Parigi dopo essere stato interrogato per un presunto ruolo nel rapimento di suo fratello e nel tentativo di estorcerlo per 11,2 milioni di sterline. Anche altri tre uomini senza nome sono stati presi in custodia nell’ambito dell’indagine delle autorità francesi su “estorsione con un’arma come banda organizzata, rapimento o ricatto, per preparare o facilitare un crimine e appartenere a una banda criminale”.

L’ex centrocampista del Manchester United Paul Pogba e il suo avvocato Rafaela Pimenta hanno intentato una causa penale ad agosto, sostenendo che un gruppo di uomini lo aveva ricattato per pagare loro 11,2 milioni di sterline per avere protezione. Il ventinovenne ha affermato che il gruppo includeva amici della sua città d’infanzia nella periferia di Parigi e suo fratello.

Pogba Juventus

Paul Pogba ha detto di essere stato portato in un appartamento a Lagny-sur-Marne a marzo e costretto a consegnare 100.000 euro. Ha anche affermato che atti di intimidazione sono stati compiuti a Manchester ad aprile e successivamente a Torino dopo il suo trasferimento estivo alla Juventus.

La situazione è emersa dopo che Mathias Pogba ha rilasciato una dichiarazione sui social media che prometteva “informazioni esplosive” che potrebbero “influire sulla popolarità di suo fratello nel mondo”. Di recente ha detto: “Paul, volevi davvero farmi tacere completamente per mentire e mandarmi in prigione, sospettavo che ora fosse vero, la mia versione dei fatti combacia a differenza della tua”.

La scorsa settimana, l’avvocato di Mathias Pogba, Richard Arbib, ha insistito sul fatto che il suo cliente “non avesse nulla a che fare” con un complotto di estorsione e ha ridotto la faida familiare a “minacce esterne”.

Seguici anche su Instagram!