• Tempo di lettura:2Minuti

Nella vittoriosa gara contro il Chelsea, Emery ha avuto a disposizione dopo molto tempo Héctor Bellerín, uno dei giocatori più importanti per l’ex allenatore di Psg e Siviglia. Il problema è che a risultato ormai consolidato il laterale spagnolo si è rotto il crociato e di fatto ha terminato prematuramente la sua stagione lasciando i Gunners con un serio problema. Senza di lui infatti la squadra londinese ha sempre faticato a non prendere gol, dato che Bellerín riesce a equilibrare la squadra con le sue grandi doti offensive ma anche difensive. 

La rottura del crociato è solo l’ultimo dei tanti infortuni subiti dal giocatore spagnolo, che ha costretto molte volte Emery a spostare sulla fascia destra Kolasinac, che però conosce solamente la fase offensiva. Quella col Chelsea inoltre è stata la seconda partita con il laterale bosniaco in campo con un clean sheet ed è proprio in questo senso che l’assenza di Bellerín per il resto della stagione pesa come un macigno.

Con l’ex prodotto delle giovanili del Barcellona, infatti, l’Arsenal non ha mai perso una gara ed è riuscito a fare risultato con tutte le big. Questo perchè lo spagnolo riusciva ad compensava perfettamente le sortite offensive del compagno grazie alle sua abilità in fase difensiva.

Le alternative allo spostamento di Kolasinac a destra scarseggiano e non hanno mai convinto del tutto. L’ex Juve Lichtsteiner, ormai al culmine della sua carriera, non è mai riuscito a portare alcun beneficio alla squadra.

Oltre allo svizzero è stato impiegato il giovane Maitland-Niles, che però nasce come centrocampista e per questo non ha alcuna qualità in fase di spinta. 

La situazione è chiara, Bellerín è praticamente insostituibile, ma dopo il grave infortunio bisogna intervenire al più presto sul mercato visto che come detto le alternative non sono di livello.

Il problema è che trovare un giocatore con le stesse caratteristiche e che si adatti subito al gioco dell’ex coach del Siviglia è molto difficile. La vittoria sul Chelsea aveva completamente posto in secondo piano l’infortunio di uno dei migliori terzini della Premier e non solo, la cui stagione è però finita così come potrebbe esserla quella dell’Arsenal.

Gianluca Imparato