• Tempo di lettura:2Minuti

Finisce 1-2 la sfida tra Verona e Napoli. Ospiti precisi e belli nel gioco, che hanno conquistato una vittoria importante.

Partenza Gialloblu– Nelle ultime 5 partite entrambe le squadre hanno conquistato lo stesso numero di punti, 8 per l’esattezza. Ma se da una parte il Napoli sogna lo scudetto, dall’altra il Verona tenta il salto nella parte alta della classifica. A partire meglio sono proprio i padroni di casa. Nei primi minuti infatti il gioco veloce e il pressing mettono in difficoltà i Partenopei. Verona che non lascia impostare gli avversari, mantenendo un possesso palla maggiore. Questo dominio però si affievolisce, fino a invertirsi, dopo appena 15 minuti.

Napoli– Infatti proprio quando per gli ospiti si prospetta una giornata no, la squadra inizia a ingranare. La squadra inizia a impostare, fare bel gioco, fino a sottomettere il Verona. Il gol di Osimhen è solo la logica conseguenza di una qualità superiore. E per quanto gli avversari tentino di recuperare lo svantaggio, la solidità difensiva e la pericolosità dell’attacco partenopei avvicinano il Napoli al raddoppio. I primi 45 minuti vedono quindi dei begli ospiti, capaci di interpretare la partita anche in un momento difficile.

Secondo tempo– Nella seconda parte della gara, le squadre rallentano i ritmi. Predomina la parità, senza che nessuna squadra riesca a segnare, nonostante sia l’Hellas a spingersi leggermente più avanti. Ma a mettere il risultato in cassaforte ci si mette Osimhen. Dopo che il Napoli ha faticato a rendersi veramente pericoloso in questa frazione, il nigeriano la mette in rete per lo 0-2. Non serve poi a niente il gol di Barak, anche perché l’espulsione di Ceccherini limita i padroni di casa. Dopo 90 minuti alla fine è il Napoli a vincere, andando anche vicino all’1-3, tornando al secondo posto in classifica (in attesa dell’Inter).

Conclusioni– Un bel Napoli, che per quanto abbia leggermente faticato nel secondo tempo a livello offensivo, ha saputo vincere. Ma un buon gioco, unito al cinismo di Osimhen, ha prevalso. 3 punti che fan gola in vista campionato, con le ultime 9 giornate che saranno decisive per lo scudetto. Verona che esce a testa alta, che, specie nei primi minuti, ha saputo tenere a bada gli avversari.

Seguici anche su Per Sempre News!