• Tempo di lettura:2Minuti

Il Napoli si è fatto beffare contro il Sassuolo, facendosi rimontare nel finale in una gara comunque non semplice. Hanno inciso tantissimo gli infortuni, ma i gol dei padroni di casa sono stati frutto di errori difensivi. Troppo importante l’uscita di calciatori chiave come Fabian e Koulibaly. Nonostante l’uscita di Insigne, gli Azzurri avevano comunque fatto gioco e trovato due gol con azioni ben manovrate.

Il primo tempo è stato equilibrato. Poche azioni da ambo le parti. Da ricordare un’occasione per Zielinski e poco altro. Il Sassuolo è riuscito ad essere organizzato e compatto, concedendo poco agli ospiti. Traoré è stato croce e delizia. Bravo Dionisi nel riuscire a bloccare le fonti di gioco. Cosa non avvenuta però nella prima parte della ripresa.

Quando il Napoli ha accelerato, trovando pertugi nella difesa ospite, è riuscito poi a trovare un uno-due micidiale. Gli infortuni hanno creato enormi problemi a Spalletti. La svolta è stata data da Scamacca. Tuttavia il gol nasce prima da un passaggio mal calibrato di Ospina e poi da un posizionamento errato dei due centrali, che hanno lasciato troppo libero l’avversario.

Fermo restando le sostituzioni forzate per Spalletti, i padroni di casa hanno preso coraggio dopo aver accorciato le distanze. Un Napoli incerottato è stato quindi costretto a difendersi. Tuttavia il gol di Gianmarco Ferrari è arrivato a difesa schierata da cross su calcio di punizione. Nel finale c’è stato poi il gol di Defrel annullato dal VAR, che avrebbe reso ancora più beffarda la gara dei Partenopei.

Sassuolo non spettacolare ma che ha ben interpretato la gara contro un avversario superiore. Naturalmente è inevitabile farsi sopraffare dal Napoli per vari tratti del match. Azzurri che avrebbero potuto condurre facilmente la gara in porto se non avessero avuto tanti infortuni. Problemi fisici che hanno smembrato la squadra e portano a conclusioni evidenti per le prossime partite.

Dall’infortunio di Koulibaly si aveva la sensazione che il Sassuolo potesse trovare il gol del pari. Napoli troppo abbassato e padroni di casa con tanti calciatori liberi di ricevere. Adesso per Spalletti si fa dura, in quanto deve fare la conta degli infortunati. Il tecnico di Certaldo, squalificato per domenica, deve sperare di recuperare un paio di calciatori per l’Atalanta.