Il Napoli è stato chiamato alla prima grande sfida della stagione. L’avversario, il Leicester al King Power Stadium, è tra le migliori compagni di Inghilterra. Il match è stato giocato ad ottimi ritmi da entrambe le squadre. Il 2-2 va decisamente stretto agli uomini di Spalletti, imprecisi davanti alla porta quanto commoventi nello sforzo fisico e mentale.

Apre le marcature Ayoze Perez, su assist del fenomenale Barnes, che raddoppierà al 62′ dopo un primo tempo in cui il Napoli ha sprecato diverse occasioni d’oro (create spesso da un dominante Osimhen), specialmente con Zielinski.

Il secondo goal non destabilizza Spalletti, che inserisce i convincenti Politano ed Elmas, entrambi coinvolti nei successivi goal ad opera del nigeriano con la numero nove.

Un pari che il Napoli deve ora capitalizzare nei successivi match con Sparta e Legia Varsavia. Le pagelle di Leicester-Napoli:

Ospina, 6.5: Prezioso in uscita sull’occasione casuale (ma cercata con determinazione) dal Leicester. Rischia grosso in impostazione, ma Insigne mette una pezza ricambiando il favore avvenuto in Napoli-Juventus.

Malcuit, 4.5: Un terrorista. Soffre enormemente l’alto livello del match, faticando a sfoderare la sua arma migliore: la velocità. Poteva essere il suo momento, ma ha confermato le pessime sensazioni di inizio stagione.

Rrahmani, 7: Sorprende la prestazione solida del kosovaro, che non soffre il livello della sfida. Tanti anticipi intelligenti e recuperi di livello, educato con il pallone tra i piedi: ha confermato di essere un’alternativa affidabile.

Koulibaly, 7.5: Risponde con sicurezza e rapidità ad attaccanti veloci e tecnici. L’inizio di stagione del muro napoletano è da incorniciare: dominante.

Di Lorenzo, 5+: Non la migliore serata, in una stagione iniziata non benissimo dopo il titolo europeo conquistato con l’Italia. Il goal subito è la fotocopia di altri, lettura sbagliata del terzino non aiutato da alcun centrocampista. C’è da lavorare.

Anguissa, 7-: Ancora una buona partita del neoacquisto. Ottimo in interdizione, qualche errore in transizione positiva, specialmente nel primo passaggio. Sa lavorare benissimo anche con il fisico.

Fabian, 7: Lo spagnolo finalmente dà continuità alle sue prestazioni, con una partita importante: tanti passaggi intelligenti e veloci, al netto di alcuni errori (fatti anche da Anguissa, non è sempre facile impostare contro il Leicester). Fondamentale anche in copertura.

Lozano, 6: Partita anonima ma non totalmente negativa del Chucky, ancora non in forma: spaventa Schmeichel con un ottimo inserimento, ma si accende troppo tardi puntando l’uomo solo dopo il 30′.

Zielinski5: Difficile dare una valutazione così bassa ad un calciatore così importante, ma sulla sua prestazione generale non buona pesa anche l’errore a tu per tu con il portiere avversario, su imbucata di Osimhen. Deve ovviamente recuperare la migliore forma.

Insigne, 7: Un’altra partita di livello del capitano, arrivato completamente esausto verso il finale del secondo tempo. Tanta qualità nei passaggi in verticale, ma è la mole di lavoro difensivo e di sacrificio a sorprendere, con coperture fondamentali.

Osimhen, 8.5: Ha ampi margini di miglioramento, questo è noto e ne ha parlato anche l’allenatore. Ma oggi ha creato gioco, ha ribaltato una partita complicatissima, ha terrorizzato difensori del calibro di Soyuncu e Jonny Evans da soloUna vera furia ha travolto le Foxes al King Power Stadium.

Sostituti

Elmas, 6.5: Ottimo ingresso in campo del macedone, che sostituisce uno Zielinski non in forma partecipando immediatamente all’azione del 2-1.

Politano, 7: Ingresso eccezionale dell’italiano che sembra essersi ripreso dal brutto momento di forma, confermando il crescendo dalla rete contro la Juventus. Assist al bacio per il volo di Osimhen, tanti cross precisi in soli 25′.

Ounas, 6.5: E quanto si diverte Adam col pallone tra i piedi.

Juan Jesus, SV

Petagna, SV

Una partita quindi archiviata con soddisfazione per la rimonta e il gioco espresso. Rammarico per i due gol subiti e per le tante occasioni non concretizzate. Appuntamento a lunedì per gli uomini di Spalletti con la trasferta alla Dacia Arena contro l’Udinese di Gotti.

Raffaele De Santis