• Tempo di lettura:2Minuti

Come noto, José Mourinho è stato esonerato dal Manchester United. Al tecnico portoghese è stato ancora una volta fatale Jürgen Klopp, sua vera bestia nera. L’allenatore tedesco ha decretato l’addio di Mourinho al Real, al Chelsea e adesso allo United.

Mourinho si dimostra ancora una volta un tecnico che non riesce a far rendere la squadra quando è al timone già da tempo, di solito due anni o poco più. La squadra gli ha praticamente remato contro in questa stagione. Il rapporto con Pogba è stato pessimo e il controsenso sta nel fatto che Mou in estate ha bloccato l’addio del francese.

Adesso lui e Conte sono i due tecnici top che sono liberi sulla piazza. Siamo in attesa di sapere chi sarà il nuovo tecnico del Manchester United. Il futuro di Mourinho è un grosso punto interrogativo, ma crediamo che la sua ombra inizierà presto ad aleggiare prepotentemente su Spalletti. Le minestre riscaldate spesso non vanno bene, ma l’ipotesi Inter a fine stagione è sicuramente plausibile. Il portoghese tra l’altro si è lasciato benissimo con l’ambiente e adesso la nuova proprietà ha le possibilità economiche per mettergli in mano una squadra all’altezza.

Quello che non crediamo è che Mourinho vada a svernare in Cina o USA. Un vincente come lui non accetterebbe l’onta degli esoneri e vorrà certamente dimostrare di essere ancora in grado di vincere titoli importanti in Europa. Difficile che vada al Real, proprio perché con le Merengues il rapporto non fu idilliaco.

In concomitanza con il suo addio al Chelsea, ricordiamo che in quel periodo la Roma mandò via Garcia e pensò proprio allo Special One, ma non se ne fece nulla. Adesso Di Francesco è con un piede fuori da Trigoria, ma anche in questo caso è altamente improbabile che Mourinho accetti la Roma.

E il portoghese ha dichiarato di essere ancora troppo giovane per decidere di allenare una nazionale. Siamo pertanto certi che più squadre europee penseranno a lui e l’ipotesi Inter da giugno non è assolutamente da scartare.