• Tempo di lettura:2Minuti

Finisce 1-2 la partita fra Roma e Milan. Rossoneri che vincono pur soffrendo nel finale, ma grazie a un’ottima difesa

Lotta aperta– È un bel match quello disputato all’Olimpico. Roma e Milan inscenano una partita senza esclusione di colpi, d’altronde entrambe le squadre hanno bisogno dei 3 punti per la classifica. La Roma si affida alla velocità per colpire in ripartenza, ma la difesa rossonera regge, nonostante Pellegrini si riveli essere un avversario ostico. Milan d’altro canto che ha il predominio sul possesso palla, gestendo la sfera per creare le occasioni. Con un maggior numero di tiri, sono proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio, con una punizione di Ibrahimovic. Potentissimo e chirurgico il tiro che Rui Patricio non può parare. Nonostante lo svantaggio la Roma però non si dà per vinta e continua ad attaccare, seppur rimanendo in leggera inferiorità rispetto agli avversari.

Milan– Lasciare alla Roma il contropiede come unica arma sta rivelando buoni risultati. Un Kjaer mostruoso annulla Abraham. Pellegrini è l’unico nel primo tempo a risultare pericoloso, ma le sue conclusioni finiscono tutte fuori dallo specchio. Lì davanti la fisicità di Ibrahimovic, la fantasia e velocità Leão, unite al lavoro di Saelemaekers stanno creando parecchi problemi alla Roma. Non a caso nei primi 45 minuti i Rossoneri hanno più possesso palla, più tiri, più occasioni create, e un Xg più alto.

Ripresa– Nella ripresa il Milan parte forte, trovando prima con Ibra un gol che solo il fuorigioco annulla. Poi ci pensa Kessie a siglare il raddoppio su un rigore guadagnato proprio dallo svedese. Ma se tutto sembra andare per il meglio per il Milan, ecco che l’espulsione di Theo Hernandez rimette la Roma in gioco, che infatti trova più tiri e azioni. Rossoneri che provano a difendersi, inserendo anche Ballo Touré al posto di Saelemaekers; e ci riesce, affidandosi ancora una volta su Kjaer e Tomori, sovrastanti.

Finale– Nell’ultimo quarto d’ora la Roma si porta tutta davanti, ma senza sfondare la saracinesca alzata dagli avversari. Solo nel finale, a giochi già chiusi, i Giallorossi riescono a trovare il gol. Milan che ottiene 3 punti d’oro per la classifica, meritati ma soprattutto difesi perfettamente. Anche in 10 e con l’emergenza infortuni trovare una vittoria così è fondamentale ma soprattutto dà molta fiducia.