• Tempo di lettura:2Minuti

Finisce 0-3 la partita tra Venezia e Milan. Dei Rossoneri spumeggianti hanno dominato gli avversari, nel segno anche di un grande Leao.

La sbloccano subito i Rossoneri– Torna Leao dal primo minuto per il Milan, e il portoghese si mette già in mostra. Aveva già spaccato in due la partita contro la Roma, ma oggi ha servito l’assist per il gol di Ibra al secondo minuto. È vero che il Venezia non è, sulla carta, alla pari degli avversari, ma l’asse Theo-Leao dimostra che, se in forma come oggi, è uno dei duo più forti della Serie A. Lagunari che ci provano a cercare il pareggio, ma i loro avversari sono in totale controllo della partita. Solidi in difesa e prorompenti in attacco, sembra la partita perfetta quella messa in scena nel primo tempo dal Milan.

Rossoneri– Gabbia e Kalulu, ancora questa difesa reinventata in attesa della negatività ai tamponi di Romagnoli e Tomori, che non fanno passare nulla; due terzini che spingono tanto; un centrocampo aggressivo e tecnico. E poi l’attacco, con i dribbling di Leao e Brahim, e la solita tenacia di Ibra nel trovare l’ennesimo gol della carriera. Un po’ in ombra Saelemaekers, ma anche lui si fa apprezzare per il lavoro di sacrificio. Il Venezia viene contenuto bene, non di certo confinato nella propria metà campo, ma comunque le azioni create dai padroni sono davvero innocue. Il dato rivela tutto il dominio Rossonero: il primo tiro in porta dei Lagunari arriva al 38′.

Ancora subito il Milan– Pronti via ed è come nel primo tempo. Altro assist di Leao e gol di Theo Hernandez. L’asse della fascia sinistra incide ancora di più nel match. Venezia che alza poi la testa, creando più azioni nei successivi 10 minuti che nel primo tempo. Ma di fronte alla velocità e al giro palla milanista, i padroni si fanno pure male da soli concedendo un rigore, con tanto di rosso per Svoboda, segnato da Theo.

Finale– Con una partita già in controllo il Milan risparmia le energie nel finale. I 90 minuti terminano con uno 0-3 a tinte rosse e nere. Buona la prestazione degli ospiti in ogni reparto, senza particolari insufficienze. Venezia che ha sofferto tanto, anche se contro un Milan così, specie con un Leao così devastante, è stata dura.

Seguici anche su Per Sempre News!