• Tempo di lettura:2Minuti

Ancora una volta la giornata di Serie A ha riservato antipatiche polemiche. La partita Juve-Sampdoria ha scatenato i soliti fenomeni sui social, con discorsi da entrambe le fazioni. Abbiamo letto sia che la Juve ha pagato i direttori di gara, sia che c’è un complotto contro i bianconeri.

Rabbia e tensioni anche all’Olimpico, con Irrati protagonista in negativo. L’arbitro di Livorno ha risparmiato Izzo e Leiva, dando poi un contestato rigore alla Lazio. Fatto sta che i biancocelesti hanno pareggiato contro un Toro che era risalito quantomeno nella lotta EL! E la Lazio ha comunque chiuso matematicamente l’andata al quarto posto. Una lotta che è a dir poco ingarbugliata e con tante squadre in lizza.

La sensazione è che la squadra più attrezzata come giocatori sia la Roma, la quale ha vinto gli ultimi due match senza grossi patemi, pur essendo ancora convalescente. Ai giallorossi manca il miglior Dzeko, il quale potrebbe fare la differenza. Il mercato poi dovrebbe dare a Di Francesco i due giocatori di cui ha bisogno per rendere la Roma ancora più competitiva. Quest’anno la quota quarto posto sarà molto bassa. I giallorossi hanno chiuso l’andata con un punteggio deludente (30 punti), ma le altre non stanno facendo benissimo.

Il punteggio basso ha fatto sì che vi siano squadre con fatturato nettamente inferiore e meno dotate tecnicamente, ma quadrate e che non giocano le coppe. L’Atalanta, se in giornata, è capace di battere qualsiasi avversario. Senza assurdi harakiri sarebbe al quarto posto.

Il Milan è chiamato a fare bene nei prossimi match, incluso quello di oggi, ma non sarà semplice, visti i paletti del FPF.

Quello che ci auguriamo è che i direttori di gara siano impeccabili, a differenza di quanto successo lo scorso anno, con una Lazio che ha perso vari punti a causa di vari torti…