• Tempo di lettura:2Minuti

Eravamo abituati a un dualismo Barcellona-Real Madrid, ma quest’anno la Liga si sta dimostrando un campionato apertissimo e soprattutto divertente a causa di risultati clamorosi come la vittoria del Betis al Camp Nou, che tra l’atro mette la parola fine all’imbattibilità casalinga dei Catalani che durava dal 2017, quando il Real si impose in supercoppa per 3-1.

L’esultanza dei giocatori del Betis

Nonostante la sconfitta contro il Betis comanda sempre il Barcellona, che come sempre dimostra la sua qualità in fase offensiva e la grande fragilità in quella difensiva, mentre la squadra più in forma in questo momento sembra il ritrovato Real Madrid, che con il cambio di allenatore sembra aver ritrovato la fiducia è anche un discreto gioco, grazie ai quali sta pian piano risalendo la classifica dopo i tanti passi falsi fatto sotto la disastrosa gestione Lopetegui. Ma la vera sorpresa di questa stagione è l’Alavés, capace di imporsi nel proprio stadio proprio contro i Blancos e protagonista sempre in casa di una striscia di sei risultati utili consecutivi.

 

Solari sembra aver riportato sulla retta via il Real Madrid

Per quanto riguarda Atletico e Siviglia si può parlare invece di conferme per due squadre con una rosa di grande valore, che avendo di fatto ipotecato il passaggio nelle competizioni Europee, possono concentrarsi sulla rincorsa a un Barcellona che ha più volte dimostrato di non essere impenetrabile in difesa. Deludono invece clamorosamente squadre come il Valencia o il Villareal, che alternano ancora prestazioni di livello a grandi debacle su campi tutto sommato abordabili, mentre il già citato Betis con sedici punti si trova a ridosso della zona Europa League, dove si trova invece il Valladolid di Ronaldo, squadra con molti 1-0 che le permettono di sognare una qualificazione inaspettata a inizio stagione. Per finire vale la pena citare le zone basse della classifica, dove Huesca e Rayo Vallecano appaiono in netto ritardo, mentre il Leganes ha già dimostrato di poter fare bene anche con squadre di valore, avendo sconfitto in casa i Blaugrana. Si sono disputate praticamente un terzo delle gare stagionali del campionato Spagnolo e quest’anno più che mai vale la pena seguirlo perché magari ci sarà una sorpresa anche a fine stagione.

 

Gianluca Imparato