• Tempo di lettura:2Minuti

La Lazio è stata anche oggi condizionata dalla sfortuna. In particolare gli infortuni hanno falcidiato la squadra di Simone Inzaghi, la quale ha dovuto fare di necessità virtù. Ancora una volta si è verificato un infortunio, quello di Radu, che si è rivelato determinante ai fini del pareggio del Genoa.

E dire che, dopo mezz’ora di difficoltà offensive, la Lazio ha preso in mano  il gioco, legittimandolo oggettivamente un vantaggio meritato. Badelj è stato grande protagonista oggi, confermando la performance contro l’Empoli. Il tiro stupendo, finito sulla traversa, avrebbe e meritato ben altra sorte. La coordinazione è stata pazzesca. Nella maggior parte dei casi questi tiri finiscono alle stelle, ma quello di Badelj ha preso una traiettoria bellissima.

A causa dei tanti infortuni e del match giocato giovedì contro il Siviglia, la Lazio ne ha poi risentito nel finale. Il Genoa ha giocato con il sangue agli occhi, pur con tutti i suoi limiti tecnici. Se i liguri avessero giocato con questa grinta contro altre big avrebbero avuto certamente molti più punti.

Il gol di Criscito nel finale, che ha portato addirittura alla sconfitta della Lazio, rende ancora più atroce la beffa per Simone Inzaghi. I biancocelesti non avevano rischiato più di tanto fino al gol di Sanabria, poi tutto si è fatto più difficile.

Determinante è stato il portiere Radu su tiro di Correa. Senza il riflesso dell’estremo difensore romeno, la partita sarebbe andata sul 2-0 per i biancocelesti e difficilmente il Genoa avrebbe potuto rimettere in piedi il match. Tanti errori difensivi della Lazio, ma con tutti quegli assenti è difficilissimo mantenere solidità.