La vincitrice della Championship qualificata in Europa?

La Championship è la seconda divisione del calcio inglese, ma non ha molto di una serie cadetta. La Championship è difatti il settimo campionato più ricco nel panorama europeo. A livello tecnico può essere considerato tra i primi 10-12, andandoci prudenti.

Ricordiamo che la Championship rappresenta il massimo livello della English Football League (EFL), della quale non fa parte la Premier League. Si tratta, pertanto di una lega, a sé stante. Questo fatto può essere quindi importante ai fini della scelta di far partecipare un club di Championship a una competizione europea. Posto che sarebbe difficile far partecipare la vincente della Championship all’Europa League e, chiaramente fuori luogo, farla partecipare alla Champions, c’è un’altra opzione. Questa opzione si chiama Conference League, di cui abbiamo parlato mesi fa: https://www.persemprecalcio.it/primo-piano/tutto-sulla-nuova-conference-league/.

La Federazione calcistica inglese potrebbe avere quindi, in teoria, la possibilità di scegliere di mandare in Conference League la vincente dell’EFL Cup o quella della Championship. Premettiamo che quest’ultima soluzione ha finora avuto pochi riscontri e, almeno per ora, è poco praticabile, ma l’idea potrebbe essere buona.

La Championship è un campionato già molto ricco, con proventi dai diritti TV pari a circa mezzo miliardo di sterline. Le squadre sono competitive e gli introiti molto elevati. Basti pensare che la finale dei play-off di Championship vale circa 170 milioni di sterline.

Il torneo è considerato molto competitivo anche tecnicamente e, come scritto sopra, fa parte di una lega a sé sante. Ciò sarebbe un ulteriore argomento a supporto della possibilità di poter far disputare alla vincitrice della Championship una competizione europea. Competizione europea che sarebbe la Conference League.

Ad esempio, il WBA, che vanta giocatori del calibro di Matheus Pereira, Grosicki, Gibbs, Krovinovic, Livermore e Robson-Kanu, disputerebbe la Conference League la stagione successiva alla promozione. La disputerebbe quindi da squadra di Premier, beneficiando degli introiti dei diritti TV a vantaggio dei club di Premier, essendo naturalmente tra le favorite per la competizione.

Per il calcio inglese ciò sarebbe un ulteriore vantaggio e darebbe maggiore visibilità alla Championship.

 

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Potrebbe piacerti anche