All’Arechi, nel penultimo turno di campionato, si sono affrontate oggi Salernitana e Empoli. Partita fondamentale per gli uomini di Castori, che pur vincendo hanno visto sfumare con un turno di anticipo la promozione in Serie A a causa della vittoria del Monza. Tutto rimandato agli ultimi 90 minuti di lunedì.

Il primo tempo è stato caratterizzato dalla troppa tensione da parte della Salernitana, data l’importanza del risultato. Infatti l’Empoli, già promosso in Serie A, nella prima mezz’ora ha manovrato in scioltezza e spensieratezza con i suoi giovani e si è reso pericoloso in una sola occasione.

Ma il portiere campano sulla incornata dell’attaccante toscano si è esibito in una vera e propria parata miracolosa, deviando il pallone sul palo e lasciando inviolata la porta. Pian piano la Salernitana ha preso coraggio e dopo la mezz’ora sblocca la partita su calcio d’angolo.

È Bogdan il giocatore che risolve la mischia in area e cambia il risultato. Nei minuti finali della prima frazione di gioco non succede nulla di rilevante. Così alla fine del primo tempo, visti anche i risultati positivi provenienti dagli altri campi la Salernitana momentaneamente era in Serie A.

La seconda parte dell’incontro si apre con la Salernitana più convinta e intraprendente procurandosi subito un paio di occasioni interessanti per portarsi sul raddoppio. Le squadre si allungano, complice anche il primo caldo, e le opportunità da rete aumentano sia dall’una che dall’altra parte.

Ma col passare dei minuti la reazione dell’Empoli si affievolisce e quasi allo scadere della contesa la Salernitana raddoppia con Anderson e mette al sicuro il risultato.

Vittoria che però non garantisce la promozione in Serie A per la concomitante affermazione del Monza sul campo del Cosenza.

Quindi tutto rimandato a lunedì, quando si disputerà l’ultimo turno di campionato che vedrà la Salernitana, avanti di due punti in classifica generale sul Monza, andare a giocare in trasferta sul campo del Pescara già retrocesso.

Con un’affermazione la squadra campana ritroverebbe la serie A dopo tanti anni, mentre i tifosi sono già in fermento.