Jorginho, classe e nervi d’acciaio

Il Chelsea ha acquistato Jorginho dal Napoli lo scorso anno per 65 milioni di euro. La cifra era reputata alta da qualcuno, ma si sta rivelando una bazzecola.

In molti pensavano che, andato via Sarri, il centrocampista italiano si sarebbe trovato in difficoltà nel gioco di Lampard. Nulla di tutto ciò! Iniziamo con il dire che Lampard ha proposto un metodo più sarriano, rimettendo in squadra Kante, fuoriclasse del Chelsea. Nonostante la sconfitta per 4-0 e la mancanza del francese, Jorginho era stato il migliore dei Blues contro i Red Devils. Contro il Liverpool solo il solito Kante ha fatto meglio di lui.
I due si completano a vicenda. Il francese è oggettivamente uno dei più forti centrocampisti difensivi di tutti i tempi e Jorginho ha il compagno di squadra perfetto per esprimersi al meglio. Uno come Kante è manna dal cielo per un tecnico alla prima esperienza in una big e che ha fatto un salto nel vuoto come Lampard. Problemi tattici e di equilibri si sono visti contro lo United, ma l’ex Leicester maschera quasi tutto. E Jorginho è un centrocampista fortissimo a difendere di posizione.
L’ex Napoli non è un regista puro ma un “volante”. Jorginho capisce in anticipo dove finirà il pallone e copre alla perfezione la zona di destinazione. Non è un fulmine di guerra, ma anticipa la giocata nel migliore dei modi. In Europa League è stato spaziale contro Eintracht e Arsenal, dominando il centrocampo assieme a Kante.
E nei momenti decisivi non tradisce. Nella Supercoppa Europea di ieri ha segnato ben due rigori, quello del 2-2 durante i supplementari e il primo penalty della lotteria. Entrambi con freddezza da campione. Sottovalutato e bistrattato in Italia, in Premier e in Europa ha spadroneggiato…
Gaetano Silvestri
Banner 300 x 250 – Caseificio – Post
Potrebbe piacerti anche