• Tempo di lettura:2Minuti

Inter che ancora una volta non riesce a battere la bestia nera Sassuolo. Dopo i lontani 7-0, i nerazzurri hanno vinto solo una volta. La squadra di Spalletti non ha per nulla brillato, portando a casa un punto e mostrando limiti soprattutto sugli esterni.

La squadra ha sofferto tantissimo sulle fasce, in un match che si è giocato molto sugli esterni. I terzini non hanno convinto e i calciatori del Sassuolo sono spesso penetrati, mettendo in mezzo palloni molto pericolosi. I neroverdi hanno giocato un buon match offensivo, non parcheggiando il pullman. L’Inter ha avuto le sue occasioni ma è mancata spesso negli ultimi metri.

In difesa ci ha spesso messo una pezza Skriniar, ma i laterali erano in difficoltà e il centrocampo non ha reso al meglio. Il binario sinistro composto da Asmaoah e Perisic era un pericolo costante per le coronarie dei tifosi, mentre in fase offensiva ha prodotto ben poco. Strana la scelta di Spalletti di non aver sostituito il croato.

Tra i top non possiamo non includere la solita garanzia Samir Handanovic, con il portiere sloveno sempre sicuro negli interventi. E se il Sassuolo fosse stato più preciso, il gol lo avrebbe segnato.

Icardi non è stato servito a dovere, soprattutto a causa di un centrocampo che non ha funzionato (male Brozovic), ma quando ha avuto palloni tra i piedi l’argentino ha mostrato di non essere certo in una delle sue migliori serate.

In fin dei conti, questo è un punto guadagnato. L’Inter ha dato la sensazione di poter davvero passare solo nell’ultima parte del primo tempo.

La società sta lavorando per l’estate. Marotta punta a migliorare il centrocampo e a dare al tecnico (Spalletti o Mourinho) una batteria di esterni migliore. Icardi e Skriniar (si attendono i rinnovi) hanno bisogno di giocare con compagni alla loro altezza. Non che quelli attuali siano da buttare, ma sappiamo bene che Marotta punta a inserire dai tre ai cinque titolari.