• Tempo di lettura:2Minuti

Il City ha inflitto tre gol in 20 minuti al Chelsea. Mai erano partiti così male i Blues in un match di Premier League!

A un terzo del match, il Kun Aguero aveva già segnato i gol che gli hanno permesso di diventare il miglior marcatore nella storia dei Citizens, sopravanzando Eric Book e Tommy Johnson.

La goleada era pertanto scontata e inevitabile, vista la partenza. E pensare che lo scorso anno Sarri si era ritrovato sullo 0-2 all’Etihad con il suo Napoli, ma la squadra reagì, terminando il match con una dignitosa sconfitta per 2-1. Ma oggi il Chelsea ha sbandato totalmente, venendo umiliato e perseverando negli errori. Il 6-0 finale non ammette repliche e testimonia gli attriti tra Sarri e la squadra.

Come successo con Villas Boas, Mourinho e Conte appare oramai palese che i calciatori stiano remando contro il tecnico. Può capitare di prendere un uno-due dopo pochi minuti, ma naufragare non è ammissibile. È chiaro che Sarri non ha più la squadra con lui e ha perso le redini del Chelsea. A fine partita poi c’è stato l’episodio della mano non stretta a Guardiola. Gesto assolutamente inatteso, visti gli elogi reciproci tra i due nell’ultimo anno e mezzo.

Tornando al Manchester City, i Blues sono attualmente la squadra più in forma di Inghilterra e sono tornati a regime. La rimonta sul Liverpool ha portato le due squadre molto vicine e i Reds non possono certo dormire sonni tranquilli. Il City di adesso batterebbe qualsiasi avversario all’Etihad. Ma vi sono modi e modi per perdere e quello del Chelsea di Sarri è inammissibile.

Il Kun Aguero ha segnato ben 8 reti nel 2019, numeri pazzeschi per un attaccante in stato di grazia e attualmente considerabile il migliore al mondo. Il City è l’armonia fatta squadra, una macchina perfetta, con calciatori a proprio agio anche se spostati di ruolo. E oggi Sané non ha giocato titolare. Sulla sinistra grande gara di Zinchenko, bene da terzino e molto sottovalutato.

Il City e in Paradiso e sarà un osso durissimo per tutte in Champions, mentre sul Chelsea e Sarri aleggiano nuvoloni neri. I Blues, dopo un’ottima partenza in campionato, sono allo scatafascio e c’è questa spaccatura interna molto grave.

 

Vincenzo Di Maso