• Tempo di lettura:1Minuto

Il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ha dichiarato all’Ansa le intenzioni di parlare con Ceferin per riportare in Italia Roberto De Zerbi e il suo staff bloccato a Donetsk. A causa della catastrofe situazione scatenata in Ucraina a causa del conflitto con la Russia infatti gli spostamenti sono estremamente limitati e con poco controllo. I bombardamenti nelle città sono potenti e soprattutto altamente rischiosi. Queste sono le parole del Presidente della FIGC Gabriele Gravinia: “la crisi ucraina ci addolora e ci preoccupa molto con il posticipo di 5′ dell’inizio delle gare del fine settimana abbiamo voluto dare un segnale di unità nel promuovere e sostenere la pace. Ringrazio i tanti club, i dirigenti, i calciatori e gli allenatori che stanno inviando messaggi coerenti con la posizione italiana e quella della UEFA. In queste ore, il presidente Ceferin si sta attivando in prima persona per aiutare tantissime persone del nostro mondo dimostrando di essere un grande leader. La situazione è critica, nella speranza che si arrivi presto ad un cessate il fuoco, ci siamo comunque attivati per poter riabbracciare quanto prima in Italia Roberto De Zerbi e il suo staff con cui sono in contatto costante”.