• Tempo di lettura:2Minuti

Aveva solo la vittoria a disposizione la Roma per mantenere viva la speranza Champions e vittoria è stata.

I giallorossi hanno superato per 2-0 i campioni d’Italia grazie alle reti di Florenzi e Dzeko riagganciando il Milan a quota 62 punti.

La squadra di Allegri dopo un grande primo tempo si è piano piano spenta lasciando tanti spazi e non riuscendo a ripartire.

Se infatti nella prima frazione l’intesa Dybala-Ronaldo funzionava a meraviglia con il portoghese super voglioso di segnare e l’argentino più volte vicino al gol, nella ripresa la produzione offensiva è stata praticamente nulla e anche lo stesso CR7 è parso quasi rassegnato.

Ronaldo nervoso, che si rende protagonista di un gesto controverso nei confronti di Florenzi.

I giallorossi al contrario sono venuti fuori alla distanza approfittando della condizione fisica non ottimale della Juve.

Bene Dzeko che ha disputato una delle partite migliori di una stagione nettamente al di sotto della aspettative.

Bravi anche Fazio e Manolas i quali hanno retto bene alle difficoltà iniziali per poi gestire in maniera ordinata la difesa per tutto il resto della gara.

Una menzione speciale la merita poi Antonio Mirante: il portiere ex Bologna si è reso protagonista di 3 miracoli che hanno tenuto in vita i suoi e in generale sta dimostrando nelle ultime giornate di meritarsi il posto da titolare a discapito del pessimo Olsen.

Cosa aspettarci ora dalle ultime due giornate?

In attesa di Inter-Chievo hanno vinto tutte le squadre in lotta per le zone Champions League ed Europa League. Non succedeva dalla 23° giornata quando furono tutte e 6 (Inter compresa) ed è la seconda volta che accade in tutto il girone di ritorno.

La Roma si è tenuta viva con questa vittoria nella lotta al quarto posto ma l’obbiettivo sembra veramente complicato considerato che Il Milan ha due partite abbordabili e può beneficiare dello scontro diretto e l’Atalanta con cui lo scontro diretto è pari ha una migliore differenza reti.

Quello che è certo è che si preannuncia un finale di stagione scoppiettante in zona europea con le sorprese sempre dietro l’angolo…

Alessio Maria Giannitti