• Tempo di lettura:2Minuti

Con la doppietta di ieri sera contro il Southampton, Felipe Anderson è salito alla ribalta come autentico trascinatore del West Ham e come uno dei migliori acquisti estivi della Premier League.

In estate, molti avevano criticato la scelta del brasiliano di andare nella squadra di Pellegrini, sulla carta decisamente meno competitiva della Lazio, ma la decisione di andare via, è stata ben ponderata.

Innanzitutto, gli Hammers sono gli unici ad aver presentato un’offerta adeguata per il giocatore (40 mln), oltre al fatto che hanno offerto un ricco contratto da oltre 3,5 mln al ragazzo che sta sfruttando alla grandissima la vetrina della Premier: ad ora, ben 8 reti in 19 gare, condite da 2 assist, numeri e prestazioni che non sta passando inosservato.

Con la squadra di Inzaghi era ormai diventato un comprimario di Luis Alberto e dopo 5 stagioni, l’addio era inevitabile, visto che Felipe aveva manifestato a più riprese il proprio malessere.

Il brasiliano, che alla Lazio era spesso criticato per la sua discontinuità, per assurdo, in una squadra meno forte dei biancocelesti, sta riscontrando decisamente più appeal rispetto quando giocava in Serie A e non sarebbe un mistero se già a gennaio o a fine stagione, finisse in una squadra di primo livello europeo.

 

Giacomo Cappellin