• Tempo di lettura:1Minuto

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Raffaele Di Fusco, ex portiere del Napoli:

“Analogie tra il Napoli di Spalletti e quello del 1987/1988? È difficile fare paragoni, si tratta di due epoche calcistiche diverse. Il Napoli di Spalletti è bello e anche cattivo e ciò fa ben sperare per il prosieguo della stagione.

Può vincere lo scudetto? Penso di sì, ha una rosa ampia a centrocampo e in attacco, meno in difesa, e un allenatore che sa leggere perfettamente le partite e dà tranquillità tecnica ai giocatori.

Il rendimento di Anguissa? Ha dato un equilibrio incredibile e inaspettato alla squadra, non so se Demme, quando rientrerà, sarà nuovamente titolare.

Meglio Ottavio Bianchi o Spalletti? Impossibile dirlo, anche perché all’epoca non c’erano tutte le informazioni sulle squadre straniere che si possono trovare oggi. A Napoli Bianchi fu accusato di essere un ‘orso’, ma in realtà aveva capito che doveva essere rigido per trarre il massimo dalla rosa a sua disposizione”.