• Tempo di lettura:2Minuti

I lettori meno giovani ricorderanno senza dubbio l’Italia di Lega, “nazionale” che prese parte a 11 partite nella sua storia. L’ultima gara ebbe luogo nel 1991. L’Italia demolì per 3-0 l’Inghilterra al San Paolo. Le reti furono segnate da Careca, Van Basten e da un giovanissimo Cholo Simeone.

Queste la formazioni delle due selezioni.

Lega Italiana: G. Galli (Taffarel), Garzja, Aldair (Branco), C. Pin, Benedetti, Jozic (Minotti), A. Bianchi (Lentini), Mychajlyčenko, Careca, Matthäus (Simeone), Van Basten (Di Canio). Allenatore: Bigon
Lega Inglese: Southall (Seaman), Dixon, Nicol, Thomas (Bowen), I. Wright, Hysen (Curle), Limpar (Saunders), MacMahon, Rush (Bull), David, Barnes. Allenatore: Lawrence McMenemy.

Ma come giocherebbe oggi un’Italia di lega?

Va chiarito che questa “nazionale” non sarebbe la selezione dei migliori calciatori di Serie A. Fondamentale ricordarlo, pertanto sarebbe impensabile inserire 14-15 stranieri su 23 calciatori. Pertanto, su 23 slot possiamo considerare 13 italiani e 10 stranieri, con massimo 5 stranieri in campo contemporaneamente.

La base sarebbe quella della nazionale di Mancini, con la scelta dei migliori calciatori stranieri. Naturalmente, la conditio sine qua non sarebbe quella di inserire almeno un italiano per slot o metà italiani per reparto. Ad esempio, in rosa c’è la possibilità per due centravanti e va inserito obbligatoriamente un italiano.

PORTIERI

Musso, Meret, Sirigu

DIFENSORI

Di Lorenzo, Cuadrado, Bonucci, Chiellini, De Vrij, Koulibaly, Spinazzola, Theo Hernandez

CENTROCAMPISTI

Barella, Locatelli, Pellegrini, Milinkovic-Savic, Fabian Ruiz, Kessié

ATTACCANTI

Zaniolo, Chiesa, Insigne, Dybala, Immobile, Osimhen

Abbiamo optato, pertanto, per molti calciatori della Nazionale di Roberto Mancini. Naturalmente, non sono inclusi quelli che giocano all’estero. Abbiamo inserito i calciatori su cui Roberto Mancini punterebbe. In assenza di Jorginho e Verratti, che giocano all’estero, avrebbero spazio Locatelli e Pellegrini. In porta sarebbero convocati il secondo e il terzo portiere attuali, vale a dire Sirigu e Meret. Abbiamo, inoltre, scelto calciatori sulla base del 4-3-3 del tecnico jesino. Con Spinazzola lungodegente, la scelta gioco forza ricadrebbe su Biraghi, scelto come suo sostituto da Mancini.